Autore:
Luca cereda

IN RAMPA DI LANCIO Cento Cinquecento per celebrare il nuovo asse Torino-Pechino tracciato dall’imminente sbarco della Fiat 500 in Cina, previsto per il 15 settembre prossimo. Hanno una livrea speciale, queste Fiat 500 First Edition, disegnate da giovani designer cinesi, ma anche, e soprattutto, un significato speciale, perché faranno da apripista alla commercializzazione della versione di serie del Cinquino. Chi in Cina ordinerà la 500 (quella di serie) dal 12 luglio al 15 settembre parteciperà infatti, automaticamente, a un concorso al termine del quale, se estratto, il cliente potrà decidere di sostituire la propria vettura con una di questa serie speciale a tiratura limitata.

FAMOLE STRANE Sono cinque le grafiche disegnate apposta per le Fiat 500 First Edition. Che in alcuni esempi possono sembrare semplicemente delle versioni cartoonizzate della citycar nostrana, ma in realtà ciascuno dei giovani creativi autore queste grafiche speciali è andato ripescare elementi della tradizione culturale cinese – o più in generale di quella asiatica – rivisitandoli in chiave contemporanea, con un disegno che potesse sposarsi bene con le forme della Cinquecento. Cinquecento che, per il resto, qui sfoggia una carrozzeria bianco perlato tri-strato, interni rivestiti in pelle rossa e il classico badge identificativo sui montanti, senza concedersi licenze dal punto di vista tecnico: il cuore, il premiato 1.4 Multiair da 101 cv e 133 Nm di coppia, rimane infatti illibato.

ALTRI MONDI, ALTRI PREZZI La Fiat 500 First Edition è stata presentata ieri in anteprima a Shanghai, ma la data per cui al Lingotto è iniziato il conto alla rovescia è un’altra: quella del 15 settembre prossimo. Solo allora inizierà la commercializzazione del Cinquino sotto la Grande Muraglia, con un prezzo d’accesso fissato a 190.000 yuan (circa 20.800 euro) e un listino che prevede in tutto tre allestimenti: Sport, Pop e Lounge. Seguiranno, nei prossimi mesi, i lanci della variante scoperta (la 500C) e della modaiola 500 by Gucci.