Autore:
Luca Cereda

SI LEGGE Q Lo stile velatamente offroad è di gran moda, l’ibrido invece aiuta a consumare meno. E le crossover compatte, ormai lo sappiamo, sono le auto del momento. Non sorprende, dunque, che nel futuro (prossimo) di Audi ci sia in programma un’auto come questa Audi allroad shooting brake concept, anteprima del Salone di Detroit 2014. Resta solo da capire se sarà la già annunciata Audi Q1 oppure un altro modello ispirato agli stessi principi stilistici e costruttivi.

IBRIDO IN TRE Intanto l’Audi allroad shooting brake concept si prende la scena, con la sua carrozzeria leggera (mix di alluminio e fibra di carbonio) ma possente e un cuore ibrido da ben 408 cv e 680 Nm di coppia di sistema. Ciò nonostante promette di accontentarsi di soli 1,9 litri ogni 100 km, se guidata con piede felpato. Il sistema è composto in primis da un 2.0 TFSI da 292 cv montato trasversalmente, che interagisce tramite una frizione di separazione con un motore elettrico da 40 kW. Integrato al cambio e-S tronic a 6 rapporti, il piccolo motore elettrico invia la coppia alle ruote anteriori. Sull’asse posteriore è montato invece un altro motore elettrico da 85 kW in grado di fornire, in date circostanze, ad esempio quando il fondo è sdrucciolevole, l’aiuto della trazione integrale.   

UNA E TRINA Risultato: con l’Audi allroad shooting brake concept si può bruciare lo 0-100 in 4,6 secondi, toccare i 250 km/h di velocità massima, “vedere” i 130 km/h in modalità puramente elettrica, oppure, sempre grazie all’elettrico, percorrere fino 50 km a costi irrisori, finché non si esaurisce la carica della batteria agli ioni di litio da 8,8 kWh. La scelta è di chi guida e si compie direttamente dal volante, innestando le varie modalità: EV (lavora solo il motore elettrico anteriore); Hybrid, motore termico ed elettrico anteriore interagiscono in maniera variabile (con l’elettrico spesso nelle vesti di alternatore), puntando all’efficienza; Sport, che sfrutta l’elettrico posteriore per ottenere un boost di potenza quando si cercano le massime prestazioni.

FAMILY FEELING E MAGIE Quattro i passeggeri ammessi a bordo: l'Audi allroad shooting brake ha dimensioni molto compatte (420x185x141 cm) e un passo di 251 cm. Nella zona di comando, la plancia richiama a più riprese quella della nuova TT (vedi correlate) e cuce tutto a misura di chi guida, ricorrendo addirittura ai sensori di prossimità. La consolle centrale, ad esempio, si sposta in funzione della posizione dei sedili, per consentire al guidatore di poter disporre in qualsiasi momento gli elementi di comando in un raggio d’azione ottimale. E ancora: serve un po’ d’aria? Porgete la mano e le bocchette del clima usciranno automaticamente per farvi regolare il flusso. Magie da concept. Il resto, invece, è molto più vicino a diventare realtà.  


TAGS: naias 2014 salone di detroit 2014