SUPER SLIM Uno schermo (grande) con un cellulare intorno. L’HTC Desire HD ha uno schermo da 4,3” (480x800p WVGA) e il minimo indispensabile intorno, tanto da essere sottilissimo e di ingombro minimo rispetto alle dimensioni dello schermo. Quasi troppo, a volte, da invitare a toccarlo con cautela e mani a pinzetta per evitare di sollecitare una funzione sullo schermo o uno dei tasti funzione nella parte bassa. La sua cornice minima lo fa sembrare un oggetto delicato ma dopo essere stato sottoposto, suo e mio malgrado, a crash test violenti, si è dimostrato robustissimo e a prova di graffio (schermo incluso).

TASCABILE Oggetto di gran qualità e di grande eleganza come capita in genere ai prodotti di HTC, il Desire HD è uno smartphone completo che, grazie al suo grande schermo, non fa troppo rimpiangere un tablet. Ottimo per guardarsi i film, ottimo come ebook reader, ottimo per una navigazione veloce o una sfogliata alle ultime notizie quando si è in viaggio. Con un ingombro davvero minimo, sottile (11,8 mm) e dimensioni che lo rendono ospite gradito anche nel taschino della camicia (123x168mm). Anche il peso è contenuto rispetto alle dimensioni, 164 grammi, ma lo rende alla fine più adatto alla tasca dei jeans che a quella della camicia.

A' LA PAGE Il sistema operativo di HTC Desire HD, dopo il recente aggiornamento gratuito disponibile OTA (On The Air, scaricato direttamente grazie al wifi), è l’ultima release di Android, la 2.3.3 Gingerbread, con l’immancabile zampino di HTC e della sua interfaccia Sense (nella versione 2.1) per rendere l’esperienza più facile e più gradevole. Al solito grande orologio digitale, tipico di HTC, si possono sostituire altri widget con altrettante forme di orologio e funzioni supplementari integrate, dal meteo al secondo fuso.

DOPPIO FLASH Il processore è un mono da 1 GHz e di serie Desire HD offre 768mb di memoria RAM e 1,5Gb di memoria di archiviazione, con la possibilità di inserire micro SD 2.0 fino a 32Gb, quanto basta per avere una cineteca e una biblioteca fornite, oltre che a far spazio a un altrettanto fornito database di immagini (geotaggate) scattate dalla fotocamera da 8 megapixel con doppio flash LED o di filmati 720px HD. La qualità delle immagini è decisamente buona per un cellulare sottiletta.

INFATICABILE Il Desire HD ha sopportato egregiamente ogni mia prova di stress, con 300 app caricate e film Divx fluidi e senza tentennamenti, sempre piuttosto veloce nella risposta in goni situazione. La connessione in 3g arriva a 14,4 Mbps ed è ancora lo standard anche per il suo successore, il nuovo HTC Sensation con processore Dual Core. Grazie all’aggiornamento a Gingerbread, è diventato anche un telefono parco nei consumi di batteria, con un’autonomia che arriva tranquillamente fino a sera con un uso normale del telefono e delle sue funzioni smart, fino a reggere quasi due giorni con un uso moderato del solo telefono e delle email.  Oppure arrivare giusto a fine serata se si usano molto GPS, wifi e fotocamera, com’è normale. Prezzo online intorno a 450 euro.


TAGS: tutto agosto in uno sguardo android htc desire hdm gingerbread dual core sense wvga Don't worry, be App! Le Android app per viaggiare