Autore:
Paolo Sardi

IN PUNTA DI SOSPENSIONI Un allestimento speciale che strizza l’occhio al mondo del fuoristrada, pur mantenendo quella vocazione stradale che sino a oggi è stata la chiave del suo successo: è così che si presenta la Mercedes GLA Enduro, l’ultima new entry nel listino della tuttofare compatta di Stoccarda. Per mettere l’accento sul lato suvveggiante della sua personalità, questa versione si alza in punta di… sospensioni e adotta prima di tutto un assetto rialzato di 43 mm rispetto alla GLA Premium (33 nei confronti dell’allestimento base), sufficienti a regalare a questa GLA maggior presenza scenica.

SEGNI PARTICOLARI Gli altri segni particolari della Mercedes GLA Enduro sono i fari bixeno, i fendinebbia tondi nel paraurti, il tetto apribile elettrico Panorama, le barre portatutto in alluminio, i vetri posteriori scuri, i cerchi da 18 pollici a 5 razze sdoppiate e la mascherina bilama con inserti cromati, così come i terminali di scarico. L’occhio ha la sua parte anche nell’abitacolo, dove spiccano i sedili Comfort con rivestimento in ecopelle Artico, il volante multifunzione, le bocchette circolari con cornice nuovamente cromata e lo schermo al centro della plancia. Quest’ultimo è la finestra sul sistema d’infotaiment, che integra, tra le altre cose, il navigatore Becker Map Pilot, il kit vivavoce Bluetooth, l’interfaccia USB e i lettori CD e Mp3. Qui si possono vedere anche le immagini trasmesse dalla telecamera posteriore, che può offrire anche una vista a 180° per individuare pedoni o altri mezzi in avvicinamento quando si fa retromarcia.

FACCIAMO I CONTI Così equipaggiata (ma un quadro ancora più dettagliato si può avere consultando il listino allegato), la Mercedes GLA Enduro costa 3.273 euro in più dell’allestimento base, nel caso si opti per i motori 200 e 250 a benzina (rispettivamente 1.6 da 156 cv e 2.0 da 211 cv) o turbodiesel 220 CDI (2.1 da 170 cv). La cifra sale invece 3.633 euro per la 200 CDI a gasolio(sempre 2.1 ma da 136 cv) e a 4.423 euro per le piccole di famiglia, la GLA 180 a benzina (1.6 da 122 cv) e 180 CDI turbodiesel (1.5 da 105 cv). In moneta sonante i prezzi della Mercedes GLA Enduro vanno dunque dai 32.690 della 180 ai 44.330 euro della GLA 220 CDI Automatic 4Matic, con il cuore della gamma a 35.990 euro, costo della GLA 200 CDI automatica a trazione anteriore.

COME VA L’assetto della Mercedes GLA Enduro non permette soltanto alla macchina di fare più scena ma offre anche un altro piccolo vantaggio. La seduta, infatti, resta rialzata, più a portata di natica, mentre il fatto di trovarsi qualche centimetro più altonon riesce a far una vera differenza in materia di visibilità, che continua a rimanere non eccezionale, visti il taglio delle lamiere e la ridotta superficie dei finestrini. Sulla cosa si può comunque chiudere serenamente un occhio: basta tenere l’altro bene aperto sullo schermo che si trova sulla plancia e farsi dare una mano dalla telecamera per manovrare con disinvoltura anche negli spazi stretti.

A 360 GRADI Quando l’orizzonte si allarga e la velocità aumenta, la Mercedes GLA Enduro mostra di avere una personalità definita, che può essere apprezzata da molti, a partire da chi non disdegna sporadiche uscite fuori dail’asfalto. La maggior luce a terra permette di affrontare con insolita disinvoltura gli sterrati e, pur senza fare della GLA una vera fuoristrada, permette un bel salto di qualità in materia di versatilità. Anche senza andare a sporcarsi la carrozzeria, si ha comunque modo di dare un senso a questa versione. Le sospensioni sembrano infatti digerire meglio buche e sconnessioni in genere, a tutto vantaggio del comfort.

UN NUOVO COMPROMESSO Il bello è che questa metamorfosi non ha un vero rovescio della medaglia. Certo, l’innalzamento del baricentro rende la macchina meno rigorosa quando si affronta il misto con il coltello tra i denti: un minimo di coricamento laterale va messo in preventivo. A conti fatti, però, il nuovo compromesso ha un suo perché, almeno per chi non cerca di emulare Nico Rosberg. Nella guida allegra, in fondo, la Mercedes GLA Enduro risulta comunque gratificante: anche se arriva prima al limite di tenuta, lo fa in modo molto graduale, dimostrandosi particolarmente sincera e ben controllabile. Forzare il passo, però, non ha un gran senso: meglio sotterrare defivamente l’ascia di guerra e prendersela comoda, alla ricerca magari di bella qualche divagazione dalla strada principale.


TAGS: prove auto 2015

Allegato Dimensione
Mercedes-Benz GLA Enduro.pdf 4911 Kb