PORSCHE VOLANTE? Da casa all’ufficio in un’auto volante, per di più in una Porsche? Questo potrebbe essere il futuro che ci attende. L’idea è al centro di un memorandum d’intesa siglato fra la Casa di Zuffenhaus e il Gigante americano dell’aeronautica Boeing, l’azienda di Chicago che a fine anni 70 lanciò sul mercato il primo “Jumbo-jet”, l’iconico Boeing 747. L’intesa nasce dall’intenzione di esplorare il mercato premium della mobilità aerea urbana, cercando di capire gli effetti dell’estensione del traffico allo spazio aereo. Uno studio commisionato da Porsche rivela infatti che entro il 2025, il business della mobilità aerea crescerà sensibilmente.

BUSINESS OF COURSE L’obiettivo delle due compagnie sarebbe quello di sondare la risposta del mercato, all’ipotetico debutto di una vettura premium in grado di librarsi in volo, vagliando eventuali margini di profitto in un settore ancora del tutto inesplorato. A quanto pare il progetto sarebbe già in avanzato stato di lavorazione, tant’e che sarebbe addirittura pronto un concept, che ci da l’idea di quelle che potrebbero essere forme e linee della nuova Porsche volante. Secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe di un veicolo a decollo verticale spinto da dei propulsori elettrici, in grado di atterrare in spazi ristretti.

Porsche-Boeing volante

COM’É FATTO Dalle poche immagini trapelate intuiamo che si tratterà di un aeromodello dalle dimensioni compatte: ali corte, fusoliera elegante e affusolata e finestrini avvolgenti. Sull’estremità delle superfici alari si notano quelle che in gergo aeronautico sono dette “winglet”, particolari appendici in grado di ridurre sensibilmente le turbolenze di scia, migliorando il rendimento aerodinamico dell’autovelivolo. In coda si notano dei terminali di scarico simili a quelli delle comuni automobili.

COSA DICONO I CAPI Il Responsabile vendite e marketing di Porsche Detlev von Platen ha recentemente dichiarato: “nel prossimo futuro Porsche potrebbe pensare seriamente di abbracciare la terza dimensione [per il trasporto umano]”. “Questa collaborazione si fonda su sforzi congiunti per sviluppare un nuovo ecosistema di mobilità sicuro ed efficiente, che offrano l'opportunità di studiare lo sviluppo di un veicolo premium pensato per la mobilità aerea urbana. Ha chiosato Steve Nordlund Vice Presidente di Boeing NeXt, aggiungendo: “Porsche e Boeing fondono ingegneria di precisione, stile e innovazione, favorendo lo sviluppo della mobilità aerea urbana in tutto il mondo”. Mi prenoto subito per un test drive, anche se immagino che l’attesa sarà piuttosto lunga.


TAGS: porsche boeing autovolante Porsche volante