A CACCIA DI MEDAGLIE Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato del ritorno di Lotus al mondo delle due ruote. Oggi, finalmente, sono state svelate le prime immagini del risultato della collaborazione tra Lotus Engineering e Hope Technology, una bicicletta che farà il suo debutto ufficiale nel fine settimana con la squadra nazionale della Gran Bretagna. L’obiettivo è ambizioso, ma non avrebbe potuto essere altrimenti: la bicicletta è progettata per aiutare la squadra inglese a macinare medaglie alle prossime Olimpiadi estive di Tokyo 2020.

La bici di Lotus e Hope

NELLA GALLERIA DEL VENTO Lotus Engineering si è occupata di realizzare la forcella anteriore e il manubrio, mentre Hope Technology ha sviluppato il telaio. I componenti singoli e la bicicletta sono stati portati nella galleria del vento per valutarne l’aerodinamica, anche con il ciclista in sella, per ottenere i migliori risultati in termini di efficienza e riduzione del peso. Lotus ha anche lavorato sulla rigidità e sulla manovrabilità della parte anteriore. La bicicletta rispetta le severe normative imposte da UCI (la federazione internazionale di ciclismo) dopo le Olimpiadi 2016, che hanno cambiato alcuni aspetti legati allo sviluppo dei nuovi modelli.

Lotus e Hope per la bici del team inglese alle Olimpiadi

PROVE IN PISTA Per poter essere utilizzata alle Olimpiadi 2020, la bici dev’essere approvata dall’UCI e utilizzata dalla squadra inglese durante la Tissot UCI Track Cycling World Cup prima della fine del 2019. Questo vuol dire che gli atleti inglesi la useranno questo fine settimana al velodromo della Minsk-Arena in Bielorussia.


TAGS: lotus bicicletta olimpiadi tokyo 2020