Autore:
Emanuele Colombo

CARRELLO A FRENATA AUTONOMA Il supermercato come pista e il carrello come bolide per sfrecciare tra le corsie: chi non l'ha mai fatto, giovane o non più tanto tale, di guidare tra i pelati come a Montecarlo? Per molti, se a farlo sono i bambini, l'ansia si scatena e il costruttore dell'Ovale Blu avanza una proposta per risolvere il problema. Ford Self-Braking Trolley è un carrello della spesa dotato di frenata automatica di emergenza. Ecco come funziona.

ISPIRATO AL PRE-COLLISION ASSIST La tecnologia del carrello a frenata automatica è ispirata a quella dei dispositivi di aiuto alla guida che troviamo sulle auto. Parliamo in particolare rel Pre-Collision Assist, un sistema disponibile a bordo della maggior parte dei modelli Ford che rileva pedoni e ciclisti presenti sulla strada o che potrebbero attraversare nella traiettoria del veicolo. E in caso di potenziale collisione, in mancanza di una reazione da parte del conducente, aziona automaticamente i freni.

SENSORI COME SULLE AUTO Sotto al Self-Braking Trolley di Ford troviamo un sensore che permette di scansionare persone e oggetti presenti sulla corsia del supermercato o che potrebbero incrociare la traiettoria del carrello. Alle ruote, speciali attuatori applicano automaticamente una forza frenante se viene rilevato il rischio di una potenziale collisione.

SOLO MARKETING, PER ORA Per ora il Self-Braking Trolley è solo di un prototipo che ha lo scopo di attirare l'attenzione del pubblico su una tecnologia utile in auto. Ma chissà che in America, dove le azioni legali per gli infortuni più improbabili sono la norma, qualche grande catena non faccia richiesta per una fornitura in serie. Diventerebbe la Ford Model T dei carrelli della spesa robot.


TAGS: ford frenata automatica di emergenza aiuti alla guida self-braking trolley carrello della spesa carrello supermercato