SULLE ORME DI SOFUOGLU Toprak Razgatlioglu ha iniziato la propria carriera da pilota fin dalla tenera età di 5 anni, anche se la sua prima apparizione in un Campionato ufficiale è avvenuta nel 2013. Quell’anno e nel successivo, infatti, Toprak ha partecipato alla Red Bull MotoGP Rookies Cup, cogliendo nel 2014 la sua prima vittoria sul Sachsenring tedesco in sella alla KTM RC 250R. Fin dall’inizio ha utilizzato il numero 54, lo stesso scelto dal connazionale Kenan Sofuoglu.

CAMPIONE DEL MONDO Rispetto al pluricampione della Supersport, Toprak ha scelto un percorso differente: sempre nel 2014 ha esordito nell’Europeo Superstock 600, partecipando e vincendo la gara finale in quel di Magny-Cours. Un risultato che non è passato inosservato al team Puccetti, che lo ha arruolato per portare al limite la propria ZX-6R nella stagione successiva. Quello, il 2015, fu proprio l’anno fortunato per Razgatlioglu, che vinse la STK 600 con ben 59 punti di vantaggio sul diretto inseguitore Michael Ruben Rinaldi.

BIENNIO IN STK 1000 Una vittoria ampiamente meritata che, per il biennio successivo, gli ha permesso di proseguire la sua scalata al successo nella Superstock 1000 FIM Cup. Sempre in sella alla verdona del team Puccetti, Toprak arrivò quinto nel 2016 e secondo l’anno scorso, staccato di soli 8 punti dal vincitore di categoria Michael Ruben Rinaldi. Nonostante ciò, il pilota turco ha permesso alla sua squadra di centrare il Titolo Costruttori, il che gli ha anche permesso di rinforzare la partnership con il team di Manuel Puccetti al punto da ottenere la fiducia necessaria per effettuare il salto in Superbike nel 2018. Saprà fare meglio del precedente titolare Randy Krummenacher?

Segui Toprak RazgatliogluTwitter  Facebook  Instagram

STATISTICHE

Anno Categoria Pole Gare Podi Giri più veloci Posizione
2017 STK1000  0  8  5  3  0  2 1
2016 STK1000  0  6  2  0  1  1  1
2015 STK600  2  7  7  5  0  2  2
2014 STK600  0  1  1  1  0  0  0 13°

TAGS: Toprak Razgatlioglu superbike 2018 sbk 2018 team puccetti racing sbk 2018