DEBUTTO DA CAMPIONE Gli inizi di Scott Redding nel Motomondiale sono datati 2008, quando venne ingaggiato in 125 dal team Blusens Aprilia. Nella sua prima gara sul circuito del Qatar, il giovane pilota britannico (all’epoca 15enne) si qualificò quarto e chiuse la corsa al quinto posto… ma la sua prima vittoria era praticamente dietro l’angolo. Sulla pista di casa, a Donington, fulminò tutti gli avversari e arpionò il gradino più alto del podio, diventando il più giovane vincitore di un GP di tutta la storia del Motomondiale.

VICE-CAMPIONE 2013 Dopo un biennio nella classe ottavo di litro, Scott fece un passo avanti e proseguì la sua carriera in Moto2, in sella alla Suter del team Marc VDS: era il 2010, anno in cui fu coinvolto nel terribile incidente che tolse la vita a Shoya Tomizawa durante il GP di San Marino. Turbato dall'episodio, Redding continuò comunque la sua crescita come pilota professionista, rimanendo nella stessa squadra ma utilizzando una Kalex nel bienno 2012-2013. Sicuramente le sue migliori stagioni di sempre, terminate rispettivamente al quinto e al secondo posto assoluti, risultati che gli hanno garantito un importante biglietto d’ingresso verso la classe regina.

IN MOTOGP PER IMPARARE È stato nel 2014 che Scott è riuscito a coronare questo suo sogno, ottenendo un contratto da titolare con il team Honda Gresini e in sella alla RCV1000R Open. L’anno successivo, invece, tornò “a casa”, in quel team Marc VDS con il quale aveva condiviso tante soddisfazioni in Moto2: quell’anno centrò un terzo posto sul circuito di Misano Adriatico, stavolta ai comandi di una più competitiva RC213V. Nell’ultimo biennio, invece, ha accettato la sfida del team Pramac, che gli ha affidato la difficile Ducati Desmosedici. L'ultima sua stagione in MotoGP è trascors tra luci ed ombre alla corte dell'Aprilia, prima di tornare in sella a una Ducati, la Panigale V4 R, ma nel British Superbike che a fine anno vince con 697 punti e 11 vittorie. I suoi ottimi risultati inducono il team Aruba.it a chiamarlo per sostituire il partente Alvaro Bautista, nel ruolo di outsider di lusso che proverà a sparigliare le carte nel prossimo mondiale.

Segui Scott Redding

Sito Ufficiale  Twitter  Facebook  Instagram

Data di nascita: 4 gennaio 1993
Luogo di nascita: Quedgeley (Gran Bretagna)
Nazionalità: Britannica
Squadra: Aruba.it Racing - Ducati
Moto: Ducati Panigale V4 R

STATISTICHE (Nel motomondiale)

Stagione Categoria Partenze Tot. Poles Moto Punti Pos.
2017 MotoGP 18 0 0 0 0 0 Ducati 64 14
2016 MotoGP 18 0 0 1 1 0 Ducati 74 15
2015 MotoGP 18 0 0 1 1 0 Honda 84 13
2014 MotoGP 18 0 0 0 0 0 Honda 81 12
2013 Moto2 15 3 3 1 7 3 Kalex 225 2
2012 Moto2 17 0 1 4 5 0 Kalex 165 5
2011 Moto2 17 0 0 0 0 0 Suter 63 15
2010 Moto2 17 0 1 1 2 0 Suter 102 8
2009 125cc 16 0 0 1 1 0 Aprilia 50 15
2008 125cc 17 1 0 0 1 0 Aprilia 105 11

 


TAGS: ducati scott redding Superbike 2020 WorldSBK 2020 Aruba.it Racing Redding