Pubblicato il 01/01/2020 ore 00:49

CAMPIONE DELLA 125 Ha iniziato a correre stabilmente nel Motomondiale classe 125 all’inizio della stagione 2003, un Campionato di apprendistato che gli ha permesso di prendere le misure alla sua Aprilia che, già l’anno successivo, ha portato per ben quattro volte a podio. Ecco l’inizio di carriera di Alvaro Bautista, che nel 2006 è riuscito ad arrivare sul tetto del mondo con l’ottavo di litro del team Aspar: otto vittorie e 338 punti iridati sono bastati per festeggiare il suo primo titolo Mondiale in carriera, trionfo che gli ha aperto le porte prima della 250 e poi della MotoGP.

PECCATO, PER COSÌ POCO… Il passaggio alla quarto di litro, però, non è stato altrettanto fortunato: nonostante avesse dimostrato un’ottima competitività fin dai primi appuntamenti del 2007, Bautista non riuscì a bissare il proprio successo in 125, arrivandoci molto vicino solamente nel 2008 quando, in quell’occasione, venne battuto da Marco Simoncelli. Ci riprovò nel 2009, ma ormai il richiamo della MotoGP si faceva sentire in maniera sempre più forte.

PRIMA LA SUZUKI, POI L’APRILIA Nel 2010, finalmente, avvenne il salto nella classe regina, grazie all’ingaggio del team Rizla Suzuki: la vecchia GSV-R, però, si dimostrò ben poco competitiva, il che portò Alvaro alla decisione di lasciare il reparto corse di Hamamatsu per sposare la causa della Honda Gresini nel 2012. Quella fu la sua migliore stagione in MotoGP, chiusa al quinto posto assoluto con due terzi posti all’attivo a Misano e a Motegi. Nel 2015, in virtù dell’accordo tra il team Gresini e l’Aprilia, Bautista è passato alla guida della nuova RS-GP: un cavallo di razza con cui non si è trovato a suo agio, il che lo ha portato ad accettare l’ingaggio del team Aspar per il 2017.

ESORDIO INCORAGGIANTE Passato alla guida della Desmosedici del team Aspar, si è messo inzialmente in luce con un quarto posto in Argentina e una quinta piazza al Mugello, ma il suo finale di stagione non è stato altrettanto fortunato. Nel 2018 lo spagnolo ha spremuto quasi sempre il massimo dalla GP17 chiudendo ancora 12° pur con 30 punti in più dell'anno precedente, ma correre con la moto più vecchia di un anno in un team clienti lo ha demoralizzato, tanto da convincerlo a cercare fortune lontano dall'amato Motomondiale e ad accettare la proposta della sua casa di entrare nel team ufficiale Aruba.it in Superbike.

PROTAGONISTA IN SUPERBIKE Archiviata la sua carriera in MotoGP, Bautista prova a rilanciarsi nelle derivate di serie riuscendoci decisamente bene, almeno all'inizio. Nella stagione 2019 con il nuovo format (3 gare a weekend) e in sella alla Ducati Panigale V4 R del team Aruba.it infila ben 11 successi consecutivi, ai quali ne aggiunge altri 5 nel corso della stagione. Peccato che nella fase centrale troppe cadute favoriscano il rientro del suo rivale Jonathan Rea e la sua crisi, più mentale che tecnica. Con un mondiale ancora da concludere (sarà comunque secondo) dà l'addio alla Ducati dopo una sola stagione e si accasa con la Honda che da quest'anno torna ufficiale in superbike con il team HRC e la nuovissima Honda CBR1000RR-R. Solo la pista ci dirà se avrà fatto la scelta giusta.

Segui Álvaro BautistaSito Ufficiale  Twitter  Facebook  Instagram

Data di nascita: 21 novembre1984
Luogo di nascita: Talavera de la Reina (Spagna)
Nazionalità: Spagnola
Squadra: Team HRC
Moto: Honda CBR10000RR

STATISTICHE

All time
Categoria Pole position: Gare Podi Vittorie Secondi Terzi Best Race Lap
WorldSBK  4  36  24  16  4  4  15

 

Anni
Anno Categoria Pole Gare Podi Vittorie Secondi Terzi Best Race Lap Pos.
2019 Superbike  4  36  24  16  4  4  15 2

 

Stagione

Categoria

Partenze

Tot.

Pole

Team

Punti

Posizione

2017 MotoGP 18 0 0 0 0 0 Ducati 75 12°

2016

MotoGP

18

0

0

0

0

0

Aprilia

82

12

2015

MotoGP

18

0

0

0

0

0

Aprilia

31

16

2014

MotoGP

18

0

0

1

1

0

Honda

89

11

2013

MotoGP

18

0

0

0

0

0

Honda

171

6

2012

MotoGP

18

0

0

2

2

1

Honda

178

5

2011

MotoGP

15

0

0

0

0

0

Suzuki

67

13

2010

MotoGP

17

0

0

0

0

0

Suzuki

85

13

2009

250cc

16

2

3

5

10

3

Aprilia

218

4

2008

250cc

16

4

4

3

11

5

Aprilia

244

2

2007

250cc

17

2

3

2

7

1

Aprilia

181

4

2006

125cc

16

8

4

2

14

8

Aprilia

338

1

2005

125cc

16

0

0

0

0

0

Honda

47

15

2004

125cc

16

0

1

3

4

0

Aprilia

129

7

2003

125cc

16

0

0

0

0

0

Aprilia

31

20

2002

125cc

3

0

0

0

0

0

Aprilia

0

n.c.


TAGS: honda alvaro bautista team hrc Bautista Superbike 2020 WorldSBK 2020