Autore:
Giulio Scrinzi

QUESTIONE DI CHIMICA Il Tourist Trophy è la gara su strada più pazza del mondo, dove conta non solo la fisica, il coraggio, gli equilibri e la pazzia dei piloti, ma anche... la chimica. Proprio così, perchè nell'edizione 2017 del TT il britannico Michael Rutter è stato in grado di trionfare nella categoria Lightweight con una Paton S1-R tricolore spinta dall'innovativa benzina X-Rider 102 ottani by Magigas, azienda con sede a Pistoia da poco entrata nelle competizioni ma che ha subito mostrato tutta la bontà e il valore dei suoi prodotti.

VITTORIA STORICA Entrata nelle competizioni su strada proprio al Tourist Trophy del 2014, la Paton ha centrato un trionfo praticamente annunciato: prima il terzo posto di Rutter nell'edizione 2015, poi il quinto della scorsa edizione di Stefano Bonetti. E infine questo incredibile successo firmato da Michael Rutter, capace di battere un folto gruppo di Kawasaki ER-6 e che avrebbe potuto essere doppietta se non fosse stato per un guasto meccanico di Bonetti che lo ha costretto a ritirarsi nel corso del secondo giro di gara.

CON UNA BENZINA SPECIALE Uno dei fattori che ha permesso questa fantastica vittoria è stato sicuramente l'utilizzo del carburante X-Rider fornito dalla pistoiese Magigas: si tratta di una benzina speciale che fornisce una più rapida accelerazione e una maggiore potenza rispetto alle concorrenti grazie alla sua ottima ossigenazione e al suo elevato potere antidetonante. Oltre al fatto che è spinta fino al sensazionale valore di 102 ottani, conforme ai regolamenti FIM.


TAGS: tourist trophy magigas paton s1-r x-rider 102 ottani michael rutter