DAKAR 2017

DAKAR 2017: Joan Barreda prende il largo, Toby Price cade e dice addio ai sogni di gloria nella quarta tappa


Avatar Redazionale , il 05/01/17

4 anni fa - Ora lo spagnolo ha 22 minuti di vantaggio sul diretto inseguitore, Pablo Quintanilla

Mentre il vincitore di tappa è Matthias Walkner, Joan Barreda scappa nella generale e Toby Price saluta tutti per un femore rotto

INIZIANO LE DIFFICOLTÀ Siamo arrivati alla quarta tappa di questa Dakar 2017, una delle più impegnative e la prima di tre con prove speciali superiori ai 400 km di lunghezza. Si parte da San Salvador de Jujuy e si arriva in Bolivia, a Tupiza, per un totale di 521 km di percorso dei quali 416 di PS, intervallati da una neutralizzazione di 15 minuti per permettere ai piloti il passaggio della frontiera. Ma le avversità non finiscono qua: infatti gli eroi su due ruote del Rally Raid stavolta incontreranno il primo gran passo di dune, le famose “Capricorno” alte fino a 3000 metri. Esiste la possibilità di tagliarle e proseguire su una pista alternativa, ma ciò comporta una penalità di 12 ore. Una sorte peggiore avrà chi non termina la tappa entro le 18, dal momento che sarà escluso direttamente dalla classifica finale.

VEDI ANCHE



VINCITORI E VINTI La Dakar 2017 è appena iniziata, ma già si ha una certezza: Toby Price non potrà portare a termine l'obiettivo che si era prefissato in partenza. L'australiano della KTM, infatti, ha dovuto lasciare i giochi in anticipo a causa di una caduta dopo 371 dei 416 km di prova speciale, nella quale ha rimediato la frattura del femore sinistro. Con Price, quindi, costretto al ritiro, è stato Joan Barreda ad approfittare della situazione: nella prima parte cronometrata, come ieri, è stato il più veloce, poi, una volta superato il confine, ha deciso di seguire una tattica conservativa lasciando passare i due ufficiali della KTM. Ed alla fine la strategia dello spagnolo è risultata vincente, perchè nonostante il successo di tappa sia andato a Matthias Walkner, ora Barreda si trova in testa alla classifica generale con ben 22' di vantaggio sul diretto inseguitore, Pablo Quintanilla (Husqvarna). Dietro di lui si trova Sam Sunderland (KTM, +24'), mentre Walkner è quarto con 25' di gap da colmare. Chiude la top 5 il ritorno di Gerard Farres Guell e della sua KTM, grazie ad un'ottima prestazione che gli ha permesso di scavalcare Stefan Svitko ed Adrian van Beveren.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 05/01/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox