Autore:
Simone Dellisanti

PRENDERNE UNO...Non sono bastate le scuse post gara ed è giusto che non bastino. Per Fenati non c'è più posto nella Moto2 nè all'interno del suo team. Troppo grave il suo gesto ai danni di Manzi, in nessuno sport e in nessun'altra occasione si dovrebbe cercare di ostacolare il proprio avversario mettendolo in serio pericolo di vita e il gesto di Fenati, che ha tentato (riuscendoci in parte) di frenare la moto dell'avversario lanciata a più di 200 km/h, tirando la leva del freno per 'punirlo', non può essere scusato o lasciato passare in sordina.

GAME OVER Se poche ora fa, ci ha pensato Giovanni Castiglioni, numero uno di MV Agusta, a licenziare in modo 'ufficioso' quello che poteva essere il pilota 2019 del Team Forward a bordo della MV Agusta motorizzata Triumph, ora arriva anche il licenziamento ufficiale della sua attuale squadra, il Team Snipers. La sua squadra si allontana dal suo pilota dopo alcune ore dal fattaccio con questo comunicato: "l Marinelli Snipers Team rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l’immagine di tutti. Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato, si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale".

DA 0 E' stato un grave errore, per Fenati, quello accaduto a Misano, che può essere comunque riscattato dallo stesso pilota, magari ripartendo dalla Moto2 o, addirittura dalla Moto3, mostrando che la pista (e solo la pista) può riscattare un uomo oltre che il pilota, in silenzio a suon di risultati, rispettando gli avversari. Ora per te, Romano, bisogna ripartire dal basso, sei giovane e puoi farlo, dipende da te.


TAGS: mv agusta romano fenati moto 2