Autore:
Luca Cereda

MANUBRI GIREVOLI Ci sarà Andrea Iannone in sella alla Suzuki GSX RR di Maverick Viñales, prossimo sposo (ora ufficiale) della Yamaha di Jorge Lorenzo nella stagione 2017. Il valzer dei top rider ha portato l’abruzzese ad accettare la sfida di Suzuki per le prossime due stagioni, con un contratto in scadenza nel 2018.

TEMPO RECORD Sorride Davide Brivio, Team Manager Suzuki Ecstar, rapidissimo a riempire la casella del pilota-veloce dopo che Viñales si è accasato ad Iwata: “Siamo felici di aver ingaggiato Andrea nel nostro team per le prossime due stagioni. E’ uno dei migliori piloti della MotoGP ed è anche molto appassionato e motivato” ha detto Brivio in una nota ufficiale.  Aggiungendo poi: “Volevamo un pilota che aiutasse la Suzuki a proseguire la sua strada verso il livello più alto. Andrea è un pilota veloce, ha fame di successo e il suo stile di guida potrebbe adattarsi bene alla nostra moto, dandoci buone speranze per una partnership proficua”.

QUARTO INCOMODO Con Iannone, la Suzuki punta a infilarsi nella lotta tra le solite note nella speranza di frequentare il podio più spesso. E senza dubbio a Iannone talento e coraggio per riuscirci non mancano. Servirà più continuità, però; il ducatista ha chiuso il 2015 –sua terza stagione in MotoGP- in crescendo, portando a casa due podi e una pole, ma la nuova stagione è stata, sin qui, in salita: un terzo posto in Malesia e tre ritiri. Con l’aggravante dell’incidente in Argentina nello sciagurato tentato sorpasso su Dovizioso, costato alla Ducati un secondo e terzo posto che erano praticamente già in tasca.


TAGS: motogp maverick vinales andrea iannone motogp2016 iannone in suzuki vinales in yamaha