Prova scooter

Honda SH 125i e SH 150i 2017: prova, prezzi, caratteristiche


Avatar di Alberto Raverdino , il 08/02/17

4 anni fa - Honda SH125i 2017 costa 3.390 euro, che diventano 3.540 per il 150i

Honda SH125i 2017 costa 3.390 euro, che diventano 3.540 per il 150i

VENDITE A GO GO Quando i numeri parlano chiaro è inutile girarci intorno. La gamma Honda SH nelle sue varie declinazioni di cilindrata rappresenta la più cospicua fetta di mercato di chi sceglie uno scooter a ruote alte come compagno di giochi quotidiano. L’obiettivo? Affrontare la città, ogni giorno, in ogni stagione e senza fastidi. Il miglior sostituto di automobile, mezzi pubblici, bicicletta ed autostop. Sembra facile, eppure non è così scontato. Proprio in questo senso mamma Honda pare aver sviluppato la sua migliore attitudine. Il nuovo Honda SH125i e 150i 2017 è il figlio della volontà di migliorare sempre, anno dopo anno. Fin dagli esordi del 2001, quando comparve il primo SH a quattro tempi dopo le precedenti versioni 50cc a due, che nostalgia…

PIU’ LED PER TUTTI Honda SH125i e 150i 2017 colpisce subito per l’affinamento estetico soprattutto per lo scudo frontale. A quanto pare da quando i tecnici Honda sono riusciti a spostare da questa zona il radiatore di raffreddamento dell’acqua sul lato destro del motore, si è aperta la possibilità di lavorare più liberamente su questo “dettaglio”. Nello scudo anteriore sono ora posizionati due baffi luminosi a Led che permettono di disegnare linee grintose dal sapore tecnico e futurista; il risultato finale è davvero apprezzabile. Anche il gruppo luminoso posteriore gode di luci a Led, ma in questo caso il tutto sembra più tradizionale. Nel complesso è un gran bel disegno.

EURO 4 Inutile sottolineare che i nuovi motori 125 e 150 rispondono alle ultime normative antinquinamento Euro4 eppure, nonostante lo sforzo, il primo riesce addirittura ad esprimere qualche cv in più (12,2 cavalli a 8.500 giri/min). Confermati, invece, i 15 cv del motore da 150 cc.

START&STOP In più, come sul MY 2016, c'è il sistema che spegne il motore quando non serve, ovvero dopo qualche momento fermi al semaforo oppure bloccati in coda, per poi riavviarsi immediatamente appena si agisce sulla manopola del gas. Trattasi di un arricchimento (peraltro disinseribile) che ha avuto il suo esordio nel mondo delle quattro ruote e che comincia a consolidarsi anche in questo segmento. Il motivo? Semplice, il motore spento non inquina e non consuma.

CIAO CIAO BENZINAIO Ed è quest’ultimo aspetto che lascia ben soddisfatti visto che il valore dichiarato per SH125i 2017 è pari a 47,4 km con un litro di carburante nel ciclo misto. Un filo più assetato il 150, che si ferma a quota 43,8 km/l. Insomma, anche se il valore dichiarato può suonare come un risultato da “laboratorio”, è sicuramente un dato davvero interessante.

CHIAVI? NO GRAZIE Non esageriamo, la chiave esiste ma non in senso stretto visto che per avviare il motore è sufficiente tenersela in tasca e, magicamente, potrà consentire l’avviamento tramite il classico bottoncino, proprio come accade sulle ammiraglie delle maggiori case motociclistiche.

CASCO O ANGURIA La placchetta destinata ai servizi ora è piacevolmente retroilluminata e ha il compito di commutatore destinato a consentire l’accensione del motore, l’inserimento del tradizionale bloccasterzo e l’apertura del vano sottosella per raggiungere il tappo del rifornimento di carburante oppure riporre ciò che serve. Da notare che il vano è piuttosto capiente visto che può ospitare senza particolare fatica anche un casco integrale, o una piccola anguria…

VEDI ANCHE



VITA MODERNA In fatto di dotazioni certo non poteva mancare la presa 12v per dare una botta di carica al vostro smartphone, peraltro posizionata all’interno di un vano portaoggetti anteriore un poco più capiente rispetto al precedente modello. Insomma, ai nuovi Honda SH125i e 150i 2017 non manca proprio nulla per il ruolo di compagni quotidiani di vita (moderna).

GOMME DA BATTAGLIA Altro plus è rappresentato dagli pneumatici di primo equipaggiamento ovvero gli ottimi Michelin City Grip montati su ruote da 16”, una garanzia in termini di tenuta e affidabilità soprattutto sui fondi spesso difficili della giungla urbana, anche sul bagnato. L’ABS, di serie, completa il quadro di una dotazione che desidera porsi al top assoluto. Parola di lupetto...

PRONTI, VIA Appena in sella al nuovo Honda SH è facile apprezzare la posizione molto naturale, la seduta è comoda e permette di “piantare” bene i piedi a terra, giusto per favorire i tipici movimenti di parcheggio e manovra. Il manubrio è piuttosto stretto, poco ingombro laterale per favorire il passaggio anche tra una fila di auto senza preoccuparsi troppo di sradicare specchietti retrovisori di malaugurati automobilisti. Nell’insieme l’SH offre una posizione piuttosto bloccata ma comoda, senza grosse possibilità di inventare qualcosa di diverso di quanto previsto, insomma lì devi stare e lì stai.

GAS CHE TI PASSA La risposta del gas è pressoché immediata, l’SH si muove in fretta, si percepisce la leggerezza di insieme e il buon lavoro della trasmissione davvero molto fluida. Fino a circa 80 km/h si può contare anche su una erogazione briosa, questo anche se il comando del gas è abbastanza lungo, forse per impedire che si vada full gas troppo spesso costringendo quindi ad un naturale risparmio di risorse…

RIPARTENZA PROGRAMMATA Diciamocelo, lo Start & Stop funziona benone. Detto tra di noi ero un po’ scettico al riguardo eppure, dopo la prima sensazione di allarme quando il motore si è spento, è quasi piacevole questa magia che consente il riavvio immediato e indolore appena si aziona la manopola del gas. A quanto pare il sistema fa si che il pistone si metta in modo automatico al punto morto inferiore, pronto per il riavvio in men che non si dica.

STACCATONE ALLA ROTONDA? In effetti non bisognerebbe mai sottovalutare questo aspetto soprattutto considerato che è più probabile trovarsi nella condizione di effettuare una frenata di emergenza in città piuttosto che fuori. Bene, anche in questo caso il nuovo SH vende cara la pelle visto che l’impianto dotato di ABS di serie si comporta in modo impeccabile, certo non c’è da aspettarsi staccate da superbike, ma progressione e feeling trasmesso sono più che apprezzabili. Promosso.

SOSPENDIMI Il reparto sospensioni fa un ottimo lavoro quando ci si trova in un tratto misto, solo qualche “pompaggio” quando il gioco si fa duro, ma con questa temperatura invernale tutto funziona benone tanto che è facile prenderci gusto e far correre l’SH piu di quanto ci si aspetterebbe. Sullo sconnesso invece, e sul pavé tipico delle città, emerge ancora qualche limite del reparto posteriore, una criticità nella norma visto che anche la diretta concorrenza non fa miracoli, ma una volta superata la prima parte più morbida di escursione, gli ammortizzatori posteriori rispondono in maniera secca trasferendo al fondo schiena qualche bottarella di troppo.

PARLIAMO DI QUATTRINI Per accaparrarsi Honda SH125i 2017 occorrono euro 3.390,00 mentre per il fratellino maggiore da 150cc si arriva a euro 3.540,00. Non certo male, vista la qualità costruttiva e quanto offerto da questa ennesima versione di un mito a due ruote. E attenzione: parabrezza, paramani e bauletto posteriore sono compresi nel prezzo!

IN QUESTO SERVIZIO

CASCO GIVI 12.3 STRATOS In perfetto stile urbano questo casco offre tutto ciò che serve per affrontare la giungla urbana. Doppia calotta realizzata in materiale termoplastico e due generose prese d’aria e altrettanti estrattori per il ricircolo dell’aria; ben vengano l’interno removibile per un facile lavaggio e l’ormai classica visierina fumé a scomparsa grazie ad una comoda levetta facile da azionare; cinturino micrometrico per un perfetto fitting, insomma, non manca nulla… Disponibile dalla taglia XS alla XXL Il prezzo? Per la gamma colori base (White, Matt Black, Matt Titanium, Metallic Bordeaux, Blue Navy) 128,00 euro; gamma con grafica (White/black - Matt Titanium/Yellow) 131,00 euro

GIACCA TUCANO URBANO STRAFICUS Il nome non nasconde la volontà di far apparire chi lo indossa un capace conoscitore di eleganza e portamento. Ma oltre alla linea sobria e raffinata c’è di più. È infatti una giacca completamente impermeabile, dotata di protezioni morbide D30 Impact Protection per spalle e gomiti, inserti rifrangenti posizionati in zone strategiche e una morbida imbottitura termica estraibile capace di far fronte alle rigide temperature invernali. Ottima vestibilità: promosso
Prezzo: 269,00 euro

PANTALONI TUCANO URBANO LEONCHINO GAG Ecco un pantalone dalla linea classica ed elegante, morbido al tatto e comodo una volta indossato. Offre la possibilità di un inserire protezioni D03 sulle ginocchia e tessuto rinforzato la dove serve in caso di malaugurato contatto con l’asfalto. Ideale per un utilizzo quotidiano senza rinunciare a un briciolo di sicurezza in più senza sfigurare in una riunione di lavoro. Prezzo: 149,00 euro

GUANTI TUCANO URBANO SWIFT Ideali per il clima invernale sono morbidi e comodi da indossare. Completamente impermeabili offrono una bella imbottitura e la furba linguetta posizionata sulla costa del pollice sinistro per “ripulire” la visiera del casco dalle antipatiche gocce di pioggia. Protezioni morbide D30 Impact Protection sulle nocche e polpastrelli touch per permettervi di utilizzare al volo vostro smart phone completano il quadro.
Prezzo: 79,00 euro

SCARPE STYLMARTIN MARSHALL Modaiolo e volutamente vissuto, il modello Marshall è realizzato in pelle pieno fiore completamente impermeabile. Offre protezioni semirigide per malleoli e quella classica, in pelle, per la leva del cambio. Internamente morbida e confortevole grazie anche ai lacci che consentono di regolare perfettamente la calzata e al sottopiede anatomico traspirante e removibile. Non manca un inserto posteriore in materiale rifrangente capace di rendervi maggiormente visibili sotto le luci dei fanali degli altri veicoli. Abile e aurolata.
Prezzo: 185,00 euro


Pubblicato da Alberto Raverdino, 08/02/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox