Prova

Beta Enduro RR 2008


Avatar Redazionale , il 30/07/07

14 anni fa - Enduro per tutti in tre cilindrate.

Solo affinamenti per la gamma delle RR toscane che per il 2008 si presentano quasi invariate. Persa la 250 restano in gamma le tre cilindrate classiche 400, 450 e 525. Sono moto racing, ma vanno molto bene anche per chi non è un esperto.


CRESCITA COSTANTE
A quattro anni di distanza dalla presentazione della prima serie, le Enduro Beta sono ormai prodotti maturi e ben affermati sul mercato. La Casa Toscana del resto sa il fatto suo ed ha dimostrato con i fatti che la politica dei "piedi per terra" alla fine paga. La Betamotor è una piccola azienda, ma raggiunge gli obbiettivi che si pone e soprattutto ha i conti a posto, e questo con i tempi che corrono non è certo poco.

MOTORI 2007 Chi si aspettava, però, che anche sulle RR di toscana arrivassero i nuovi motori KTM si metta tranquillo. A Rignano sull'Arno hanno deciso che anche per il 2008 il motore resta il collaudato monoalbero che ben conosciamo. Abbandonata la cilindrata 250 adesso la Gamma Beta è limitata a tre cilindrate 400, 450 e 525, motori da quest'anno tutti omologati Euro3.La scelta di Beta di mantenere i "vecchi" motori è anche dettata da una analisi della propria clientela, che ama sì le moto specialistiche ma poi le utilizza più per le cavalcate che per le gare vere e proprie.


SOFT ENDURO
Non a caso le Beta hanno un comportamento molto "morbido" in tutte le situazioni, perfetto per chi non fa della moto un utilizzo estremo. Anche la 525, brutale e violenta quando si tratta di altri modelli, con la Beta resta una moto estremamente godibile e questo non potrà che piacere a chi ama le grosse cilindrate ma è sempre stato intimidito dalla potenza.

AFFINATE Ovviamente il progresso non si ferma mai, per cui anche se la base è rimasta la stessa, le Beta hanno subito una lunga serie d'aggiornamenti nei dettagli. Il telaio è stato rivisto nella zona del cannotto di sterzo, e lo stesso cannotto è adesso realizzato in Domex 420 più rigido e leggero del precedente. Sono state cambiate le tarature della forcella per migliorarne lo scorrimento. Arrivano poi un nuovo cavalletto in alluminio forgiato, un nuovo pattino tendicatena e una nuova sella più ergonomica per migliorare aderenza e comfort.

Si notano subito le nuove grafiche e la mascherina dal design molto più moderno e gratificante, dietro il "cruscotto" (se così si può chiamare uno strumento piccolissimo) ha dimensioni ridotte, mentre le grafiche sono nuove.


La versione
Racing Edition
ANCHE REPLICA La vera novità per il 2008 è la 450 Racing Edition, una moto praticamente pronto gara che sarà disponibile in edizione limitata. Ad un prezzo di poco superiore a quello della versione base, ci si accaparra una moto con forcella Marzocchi Factory stretta da piastre ricavate dal pieno con offset variabile. L'ammortizzatore della RE è più lungo di 5 mm e assicura una maggiore luce a terra, l'impianto di scarico è interamente realizzato in titanio e l'impianto elettrico è del tipo racing già semplificato e alleggerito. Ci sono poi parecchi particolari in carbonio (supporto parafango, portatarga con faro a LED e presa d'aria) e i paramani di serie.

ANCHE PER IL DESERTO La moto è allestita direttamente dal reparto corse Beta Racing di Jarno Boano. E sempre Boano è il realizzatore del kit "desert" che trasforma al costo di 3000 € la vostra RR in una dakariana fatta e finita.


COME VA
In sella alle Beta ci si trova subito bene, come ho già detto sono la facilità di conduzione e la morbidezza di risposta dei motori la loro dote migliore. Non occorre essere campioni per sfruttarle, le RR sono in grado di assecondare il pilota di qualsiasi capacità. Sono moto specialistiche ma non estreme e questo ne amplia lo spettro di utilizzo.

La 400 è di sicuro la più facile di tutte, ma anche la 525 resta sempre ben gestibile ed è forse la più facile della categoria, la 450 è la moto per correre, ma nella versione base resta comunque una moto usabilissima da chiunque.

SCORRE MEGLIO Rispetto alle moto dello scorso anno mi è parso di notare una forcella più scorrevole in grado di copiare meglio il fondo anche quando è molto sconnesso. L'erogazione molto ben spalmata senza picchi o vuoti (nonostante le abbiamo provate in altura) facilita non poco la conduzione e l'allungo notevole consente di tenere la marcia quando serve. In perfetta sintonia con la loro "mission" le Beta privilegiano la stabilità alla reattività, questo le rende molto gestibili anche da chi non è un pilota. Insomma delle ottime enduro, con una meccanica che è una garanzia, una ciclistica a punto e una cura notevole nella realizzazione. I prezzi vanno dagli 8.350 delle 400 e 450 agli 8.650 € per la 525.


Pubblicato da Stefano Cordara, 30/07/2007
Gallery
Listino Beta RR
Allestimento CV / Kw Prezzo
RR Enduro 50 - / - 2.640 €
RR RR Enduro 125 4T - / - 2.970 €
RR Enduro 50 Sport - / - 3.290 €
RR Enduro 50 Racing - / - 3.840 €
RR RR Enduro 4T 125 LC - / - 4.680 €
RR RR 250 Racing Enduro - / - 8.690 €
RR RR 300 Racing Enduro - / - 8.790 €
RR RR 350 Racing - / - 9.490 €
RR RR 4T 390 Racing - / - 9.490 €
RR RR 4T 430 Racing - / - 9.590 €
RR RR 4T 480 Racing - / - 9.690 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Beta RR visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Beta RR
Logo MotorBox