Autore:
Giulio Scrinzi

DIMOSTRAZIONE D'EFFICACIA Solitamente in gara i piloti della MotoGP utilizzano gli ultimi ritrovati tecnologici in fatto di caschi integrali: stavolta, però, l'azienda francese Shark ha voluto dimostrare che anche un modulare top di gamma è in grado di lottare ad armi pari con i migliori della categoria. Si tratta dell'ultima evoluzione della linea Evo-Line, chiamato Evo-One 2 e portato in pista nel primo round in Qatar da Johann Zarco, testimonial dell'azienda transalpina che è stato, tra l'altro, capace di comandare la corsa sul circuito di Losail per ben 17 giri.

TECNOLOGIA ALLO STATO DELL'ARTE In questo modo lo Shark Evo-One 2 ha comprovato la sua efficacia in bagarre anche nella massima espressione delle competizioni a due ruote, dove si è difeso alla grande grazie alla sua calotta in termoplastica iniettata di ultima generazione, con spessori, rigidità e nervature calibrate dalla progettazione a elementi finiti. Si tratta del primo esempio della tecnologia Shark CFD (Computational Fluid Dynamics, ovvero con simulazioni di fluidodinamica computazionale) applicata a un modulare, che lo rende allo stesso tempo compatto, aerodinamico e sicuro in caso di urto. Essendo un modulare, inoltre, l'Evo-One 2 è omologato P/J con un nuovo sistema brevettato che permette la movimentazione automatica della visiera principale sia quando si apre il casco (Auto-Up), per usarlo in configurazione jet, sia quando lo si chiude (Auto-Down), per usarlo come un vero e proprio integrale.

SCHEDA TECNICA Ma non è tutto, perchè lo Shark Evo-One 2 è completato da una visiera dotata di sistema di chiusura Autoseal®, che permette di chiuderla ermeticamente per offrire una migliore insonorizzazione e una maggiore protezione contro acqua e freddo, e tecnologia antiappannante Pinlock MaxVision, oltre a degli interni con carboni attivi di bamboo, antisudore e antibatterico in grado di evitare qualsiasi tipo di allergia. La sua disponibilità? Nelle taglie dalla XS alla XL e con ben 17 grafiche a listino, che vanno da quelle high visibility ad altre che puntano più sul contrasto di colori oppure sulle sempre apprezzate tonalità solid black o white. Il prezzo? A partire da 406,70 euro.


TAGS: shark caschi shark shark 2018 shark evo-line shark evo-line 2018 shark evo-one shark evo-one 2 shark johann zarco shark zarco shark zarco evo-one shark zarco evo-one 2