Pubblicato il 11/03/2020 ore 18:20

RICHIAMO AIRBAG DA MOTO Il gilet con airbag a cavo Bering C-Protect Air, nel solo modello da uomo, è oggetto di richiamo: la Casa Francese chiede di sospendere l'utilizzo fino alla sostituzione delle componenti potenzialmente al disotto degli standard di sicurezza. In particolare sono 11 i lotti interessati dall'operazione: di seguito la tabella riassuntiva dei codici identificativi e il tipo di intervento a cui devono essere sottoposti.

Richiamo Airbag Bering C-Protect Air a cavo da uomo: le parti da sostituire

LE PARTI DA SOSTITUIRE Come si vede dalla tabella qui sopra, le parti che dovranno essere sostituite prima di poter utilizzare nuovamente l'airbag sono la cinghia di aggancio al veicolo ed eventualmente anche la cinghia elastica del gilet airbag. Il numero identificativo del lotto di produzione, che permette di risalire agli airbag difettosi, è riportato sul fianco dell'attacco della bombola di gonfiaggio al sacco, come si può vedere nella foto qui sotto.

Bering C-Protect Air, dove leggere il lotto di produzione

COSA BISOGNA FARE Secondo le indicazioni della Casa, non c'è bisogno di recarsi da un rivenditore: i clienti del prodotto C-Protect Air sono invitati a consultare la pagina del sito http://www.bering.fr/airbag/cpa.html per verificare se il loro gilet airbag appartiene a uno dei lotti oggetto del richiamo. In caso positivo, potranno lasciare il loro dati personali in modo da ricevere al più presto le parti di ricambio da sostituire insieme a un manuale di istruzioni per procedere in autonomia. Bering chiede inoltre che le parti sostituite vengano distrutte o rese inutilizzabili.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI Per ulteriori informazioni, l'Azienda segnala che è disponibile un servizio di customer service in inglese e francese al numero: +33 1 34 80 39 47, che risponde dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17:30. In alternativa è possibile scrivere all'indirizzo mail: recall@trophygroup.com.


TAGS: richiamo airbag bering bering c-protect air