News

Trofei Monomarca: si torna in pista


Avatar Redazionale , il 04/03/04

17 anni fa -

Una moto di serie adattata per la pista, un abbigliamento adeguato, una tenda per dormire nel paddock e un amico meccanico per chi non è in grado di fare da sè. Basta poco per sentirsi veri piloti e vivere le stesse emozioni di un Gran Premio motociclistico: l'unica condizione è iscriversi a un Trofeo Monomarca. Attenzione però, perché quando si scende in pista si fa davvero sul serio.

Ideali per chi vuole muovere i primi passi nel mondo delle competizioni a due ruote, i trofei monomarca stanno conoscendo una diffusione sempre maggiore nel nostro paese. La formula del "tutti uguali" piace, provoca un abbattimento notevole dei costi senza intaccare l’emozione di partecipare a una competizione motoristica vera. Se poi si aggiunge che il premio può essere l’accesso ad un Campionato nazionale o magari europeo, oppure una bella somma da ritirare in contanti il giorno stesso della gara, ecco spiegato il segreto del successo di questo tipo di competizioni.

Costi ridotti di manutenzione, pezzi di ricambio a prezzi scontati

, le formule sono studiate apposta per avvicinare alle gare in pista anche chi non è proprio un Paperone. Si corre un po’ con tutto, dalle moto stradali, alle GP vere e proprie, passando per naked e supersportive di svariate cilindrate; c’è anche chi mette a disposizione le moto da noleggiare di gara in gara, in modo che le uniche cose da portarsi in pista siano tuta, guanti, casco e stivali.

I piloti possono così gustarsi un fine settimana a tutto motore in un’atmosfera particolarmente rilassata, travolti dall'adrenalina per la gara e dall'odore di benzina e gomma bruciata. Aromi che molti preferiscono a quello dello stinco arrosto da consumarsi in panciolle nell'agriturismo di turno. Che ci volete fare, per chi vive di motori questo è il massimo. Per chi vuole partecipare ecco cosa offre il panorama italiano delle gare in pista, tra i tanti trofei confermati, arriva quello dedicato alla Honda e spariscono quelli Ducati e Suzuki SV. A proposito, noi li abbiamo vissuti da molto vicino, e se volete vedere come andate cliccate nelle correlate in alto a destra.

La burocrazia

BMW Boxer Cup

Honda Rumi Superstock CBR 600 RR

Kawasaki Ninja trophy

Honda RS 125 GP Trophy

Honda Hornet Cup

Suzuki GSX-R Cup 

Yamaha R6 Cup


Pubblicato da Redazione, 04/03/2004
Vedi anche
Logo MotorBox