Pubblicato il 30/09/20

ACCORDO GREEN A Minneapolis il colosso americano Polaris annuncia la partnership decennale con Zero Motorcycles per lo sviluppo della tecnologia e dei propulsori elettrici. La collaborazione tra le due aziende statunitensi è già partito, tanto che le case hanno annunciato l’arrivo dei primi modelli elettrificati per la fine del 2021. Il programma di Polaris si chiama “rEV’d up”, che si avvale dell’esperienza dell’azienda californiana per abbattere sostanziosi costi e tempistiche di ricerca e sviluppo, puntando sin da subito ad avere prodotti d’alta gamma.

Zero SR/F

SCOPRIAMO ZERO E POLARIS Le due aziende sono pronte a unire le forze, ma le loro storie sono più di quanto diverso si possa trovare. Polaris Industries nasce nel 1954 da Edgar Hetteen, colui che viene definito “il padre delle motoslitte”, crea un veicolo capace di avventurarsi sulla neve fresca delle montagne del Minnesota. Nel 2019 il gruppo ha fatturato 6,8 miliardi di dollari. Zero Motorcycles invece nasce nel 2006 nella Silicon Valley come start up di un ex ingegnere della Nasa, Neal Saiki, che nel corso degli anni si è trovato un colosso da 137 $ milioni di capitale sociale.

NIENTE MOTO Polaris Industries è un produttore statunitense di motoslitte, ATV e quad. Tra i vari brand che rientrano nel suo universo c’è anche Indian Motorcycles: l’azienda ha subito smentito l’arrivo di moto elettriche grazie alla partnership con Zero Motorcycles. L’annuncio di questa partnership ha portato il titolo di Polaris Industries (NYSE: PII) a un leggero incremento del titolo azionario da circa 92$ a 96$ tra il 28 e il 29 settembre.


TAGS: elettrico accordo zero motorcycles Polaris Industries