Autore:
Danilo Chissalè

TECH PER TUTTI Pochi giorni fa vi avevamo parlato degli aiuti alla guida per le due ruote in arrivo su KTM e Ducati, entrambe in collaborazione con Bosch. Ride Vision invece è un sistema di guida predittiva universale, equipaggiabile anche su moto già immatricolate con una spesa che Uri Lavi, co-fondatore e CEO di Ride Vision, stima attorno ai 300 dollari.

COME FUNZIONE Il sistema è semplice: due action camera grandangolari, una centralina per l’analisi delle immagini e un sistema di avvisatori visivi ed acustici che si attivano in caso di pericolo imminente. Il Collision Avertion Technology è una fusione tra l’intelligenza artificiale e la computer grafica e sfrutta le due telecamere come sensori ottici. L’intero apparato non sarà ingombrante, secondo i fondatori di Ride Vision le due action camera hanno dimensioni simili a quelle attualmente in commercio, mentre la centralina ingombrerà quanto uno smartphone, il tutto con pochissimo consumo di batteria.

IL MIO PARERE La sua semplicità (relativa) è decisamente il punto forte, in ottica di un futuro sempre più interattivo e interconnesso questo sistema universale rende al passo con i tempi anche le moto più datate o gli scooter dei fattorini… Tecnologia nazional popolare.


TAGS: dash cam adas aiuti alla guida anti collision system action camera moto adas per moto aiuti alla guida moto ride vision sistema anti collisione ride vision