Autore:
Danilo Chissalè

COME AL TT L’italiana Paton è specializzata nella realizzazione di moto, leggere e velocissime, in maniera artigianale. Il sapiente lavoro dei tecnici e il polso destro di Michael Dunlpo hanno portato alla vittoria la S1R nella categoria Lightweight nell’ultima edizione del Tourist Trophy, la gara su strada più famosa al mondo. Per festeggiare i 60 anni e la vittoria al TT, Paton lancia sul mercato una replica della moto di Dunlop uguale in tutto e per tutto, eccezion fatta per targa e fanali.

LA MOTO La S1R 60° Anniversario sfrutta il motore bicilindrico della Kawasaki ER-6 in grado di sviluppare 72 cv, potenza che però è incrementabile grazie a tre livelli di preparazione opzionali che includono pistoni racing Pistal e altre chicche dalla vocazione corsaiola. A dar voce al bicilindrico giapponese ci pensa lo scarico completo in titanio marchiato SC-Project. Il telaio, manco a dirlo, è un’opera d’arte fatta a mano 100% made in Italy e lavora in simbiosi con sospensioni Ohlins totalmente regolabili: Forcella Öhlins FGRT204 con steli rovesciati da 43mm all’anteriore, doppio ammortizzatore Ohlins TTX30 regolabile al posteriore. Di pregio è anche la componentistica adottata per fermare la Paton S1R, ai piedi della forcella lavorano 2 dischi flottanti da 300 mm TK morsi da pinze Brembo radiali M4-108, azionati da una pompa freno Brembo radiale RCS 19 ad interasse variabile, Brembo anche per pompa e pinza al posteriore.

LEGGERA E SCATTANTE Se dovessimo usare una figura retorica per descrivere la S1R la lepre sarebbe l’animale perfetto: leggero e scattante come la Paton. La S1R 60° Anniversario pesa solamente 158 Kg in ordine di marcia e brucia lo 0-100 km/h in appena 3.9 secondi, non male per una moto che non dispone dei 200 cv delle moderne supersportive. Gran parte del merito va dato all’utilizzo di componenti leggeri come i Cerchi forgiati di derivazione Moto2 OZ Racing calzati da pneumatici Metzeler Racetec RR (ant 120/70 post 180/55), le pedane alleggerite e il portatarga Rizoma.

AFFRETTATEVI Se la scheda tecnica racing della Paton vi ha fatto venire voglia di rompere il salvadanaio sappiate he esso dovrà contenere almeno 30.000 euro che possono salire con i vari optional a disposizione come il gas rapido, gli step di preparazione del motore, le carene in fibra di carbonio a vista in luogo di quelle verniciate in nero opaco di serie e tanti altri ancora. Per decidere non vi rimane troppo tempo, infatti la Paton S1R sfrutta la deroga che permette di vendere le moto Euro3 fino a fine dicembre.


TAGS: paton paton s1r paton s1r replica dunlop paton s1r tt paton s1r tourist trophy paton s1r 60 anniversario