Patente moto: cambiano le regole, niente esame per A3
Novità moto

Patente moto: cambiano le regole, niente più esame pratico


Avatar di Danilo Chissalé , il 11/08/22

1 mese fa - Addio all'esame pratico, per la patente basterà un corso da 7 ore

Dal 15 agosto cambiano le regole per ottenere la patente moto A3, al posto dell'esame pratico ci sarà un corso di 7 ore in scuola guida

C’era una volta il temuto esame pratico, dall’incubo dell’otto con le frizioni di marmo, all’inesorabile cronometro da battere introdotto con l’ultima riforma ma le cose dal 15 agosto – ma solo in alcuni casi – cambieranno. Infatti, per avere la patente A3, quella che permette di guidare moto di ogni potenza senza limitazioni, non sarà più necessario sostenere l’esame pratico, al suo posto verrà introdotto un corso da 7 ore da seguire in scuola guida. Questa nuova normativa è contenuta all’interno del decreto infrastrutture bis e servirà a snellire le pratiche burocratiche delle Motorizzazioni Civili che spesso, un po’ come i vecchi 2T, sono ingolfate.

Patente moto: dal 15 agosto cambiano le regole Patente moto: dal 15 agosto cambiano le regole

VEDI ANCHE



NON PER TUTTI Questa modifica sarà valida solamente in determinate circostanze, scopriamo quali. Potranno accedere al corso per ottenere la patente A3 solamente chi è già in possesso della A1 o della A2. Chi invece ha compiuto i 23 anni d’età ma non ha mai conseguito la patente A2 dovrà seguire il vecchio iter, con esame pratico. Prima di questo repentino cambio regolamentare, la normativa introdotta nel 2013 permetteva ai possessori di patente A1, una volta compiuti 18 anni, di ottenere la A2 superando un esame pratico di guida. In egual modo, chi era in possesso della patente A2, a due anni dal conseguimento di essa, poteva passare alla A3 sempre a seguito di un esame pratico.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 11/08/2022
Vedi anche
Logo MotorBox