Prossimamente:

BMW R 1200 ST


Avatar Redazionale , il 30/01/05

16 anni fa - Evoluzione della specie

Dopo GS, ed RT, tocca alla ST completare il primo terzetto delle 16 novità promesse da BMW. Linee tese, design moderno, di rottura rispetto al "classic" del passato e tanta tecnologia sono alla base dell'erede della incompresa R 1150 RS.


Se c'è una BMW che non è stata capita è proprio la R 1150 RS, una turistica dall'animo sportivo che però non è riuscita a far breccia nei cuori "freddi" e "razionali" del bmwuista classico. Poche, infatti, sono le RS che si vedono in giro per strada anche nei periodi più belli dell'anno, ma questo non è mai significato che l'idea di fondo della RS fosse sbagliata.

EVOLUZIONE DELLA SPECIE E, difatti, la Casa dell'elica è tornata all'attacco proprio sul terreno del turismo "allegro", quello delle passeggiate divertenti fatte di curve e controcurve in tutto relax con la sua nuova sport-tourer "new-style", la R 1200 ST.


STILE DIFFICILE Abituati alle sobrie scelte stilistiche della Casa teutonica, la nuova "strada" intrapresa da BMW (e firmata David Robb, l'autore di tutte le ultime moto BMW) non si può certo dire che sia di quelle conservatrici. A partire dalla nuova R 1200 GS lassù a Monaco si è cominciato a respirare una nuova aria, che ha contagiato anche  la R 1200 RT (un po' plasticosa e a metà tra lo scooterone e l'Honda Pan European), arrivando alla nuova R 1200 ST, la sport-tourer dalle linee forti, che fa della "sperimentazione" il suo punto forte. O debole, secondo che il nuovo stile piaccia o meno. Il frontale della ST è a dir poco "importante", con le ampie "bocche" messe in posizione strategica, l'imponente gruppo ottico a forma di "stele" (due fari sovrapposti con in dote doppi anabbaglianti e abbaglianti) che giganteggia lì nel mezzo ad attirare gli sguardi dei curiosi ed ornato dal parabrezza (regolabile in altezza manualmente su tre posizioni) che ricorda lo scudo del primo Capitan America.

STESSO SCHEMA Insomma, la linea è decisa, forte, a suo modo futuristica, ed è quello che cambia di più nella terza BMW dell'era del boxer milledue perché, tra il telaio preso in prestito dalla RT, l'Evo-Paralever rubato alla GS 1200 e il boxerone sempre ripreso dalla GS ma potenziato a 110 cv come sulla RT, la ST non porta con sé nulla di nuovo in fatto di tecnica e tecnologia.


NELLO SPECIFICO Ma andiamo nello specifico con qualche numero: 110 cv (81 kW) per 115 Nm di coppia per un peso sotto dichiarato di 229 kg in ordine di marcia (205 kg a secco) fanno subito intendere che in BMW hanno spinto sul lato sportivo della nuova "ST". Certo non sono valori significativi per chi ha come punti di riferimento delle "replica" come la Kawasaki ZX-10 o la Yamaha R1, ma per una BMW questi sono dati interessanti, soprattutto se si pensa a quanto bene funziona il nuovo milledue, molto più brillante anche agli alti regimi e non bolso come il vecchio 1150 montato sulla "RS", la vecchia sport-tourer della BMW.


UN PO' GS, UN PO' RT Il telaio è ripreso di pari passo dalla "RT", quindi con struttura a traliccio in acciaio con il motore a fare da elemento portante per aumentarne la rigidità senza gravare sul peso complessivo, mentre il Telelever (che fa il paio con steli forcella di 41 mm con escursione ruota di 110 mm) e l'Evo-Paralever (identico a quello montato sulla GS, tranne per le modifiche apportate per il pneumatico maggiorato) si vanno a fissare rispettivamente nel carter motore e nel telaio posteriore. Insieme al Telelever e all'Evo-Paralever, si conferma anche l'utilizzo al posteriore del sistema di ammortizzatore WAD, già utilizzato sulla GS 1150 Adventure.


INTEGRALE, MA SPORTIVO Dalla RT, invece, arrivano anche le ruote in lega d'alluminio dal bel disegno sdoppiato dei cinque raggi, con misure di 3,70 x 17" (pneumatico di 120/70) davanti e 5,50 x 17" (180/55) per la ruota dietro, mentre il collaudato impianto frenante servo-assistito EVO è con sistema di ABS, ma in versione "Sport", quindi semi-integrale, con dischi di 320 mm (di 265 mm invece il disco posteriore).

SPORTIVA CON MODERAZIONE La ST, infatti, resta comunque una moto perfetta per coccolare il classico ed esigente bmwuista che può godere di una serie di accortezze tipiche del marchio, come i semimanubri regolabili in altezza (25 mm di gioco attraverso la regolazione del fissaggio dello stelo) la sella anch'essa regolabile in due misure (810 mm e 830 mm da terra o 780-800 per la sella ribassata optional) così come le leve al manubrio, il tutto per "cucirsi" addosso la moto.


TANTI GLI ACCESSORI Ricco l'elenco degli accessori che saranno messi a disposizione per la R 1200 ST, a partire dall'ABS integrale, il cavalletto centrale, le manopole riscaldate, la sella ribassata, l'antifurto elettronico, il portapacchi, il set di borse (le stesse della RT), le relative borse interne per le motovaligie, il Topcase, il navigatore BMW Motorrad Navigator II (con uscita audio nel casco) e le protezioni per i coperchi valvole. Tre le colorazioni nelle quali si presenterà in marzo la nuova sport-tourer tedesca, Blu Sidney metallizzato/Magnesio, Rosso Piemonte/Dark grafite, Grigio granito/Magnesio.

BMW R 1200 ST - Dati Tecnici

      Motore   Cilindrata cm3 1.170 Alesaggio/corsa mm 101/73 Potenza kW/CVS 81/110 a giri/min 7.500 Coppia Nm 115 a giri/min 6. 000 Tipo di costruzione   boxer Numero cilindri   2 Compressione/carburante   12/98 NORM Comando valvole/accelerazione   HC (high camshaft) Valvole per cilindro   4 Ø Aspirazione/scarico mm 36/31 Alimentazione   Elettronica digitale motore con antibattito
integrato BMS-K       Impianto elettrico     Alternatore W 720 Batteria V/Ah 12/14 esente da manutenzione Proiettore W 2xH4 Avviatore kW 1,2       Trasmissione potenza/cambio     Frizione   monodisco a secco Ø 180 mm Cambio   meccanico a sei marce Rapporto primario   1,882 Rapporti in I   2,277 II   1,583 III   1,259 IV   1,033 V   0,903 VI 0,805 Trasmissione posteriore   albero cardanico Rapporto   2,62       Ciclistica     Telaio   a traliccio in acciaio, motore portante Guida ruota anteriore   BMW Telelever Guida ruota posteriore   BMW Paralever Escursione anteriore/posteriore mm 110/140 Avancorsa mm 111,6 Passo mm 1.502 Angolo della testa del manubrio ° 63 Freni anteriore freno a doppio disco Ø 320 mm posteriore freno a disco singolo Ø 265 mm     optional BMW Motorrad Integral ABS (semintegrale) Cerchi   in lega fucinati   anteriore 3,50 x 17   posteriore 5,50 x 17 Pneumatici anteriore 120/70 ZR 17   posteriore 180/55 ZR 17       Dimensioni e masse     Lunghezza totale mm 2.165 Larghezza totale con retrovisori mm 890 Larghezza manubrio senza retrovisori mm 750 Altezza sella mm 830/806 Peso a vuoto DIN, in ordine di marcia kg 229 Peso a secco kg 205 Massa totale ammessa kg 460 Capacità serbatoio l 21       Prestazioni     Consumo carburante     90 km/h l/100 km 3,7 120 km/h l/100 km 5,1       Accelerazione     0-100 km/h s 3,5 0-1000 m s 22,1 Velocità massima km/h >200 Colore. Carena superiore e parafango
ruota anteriore
Sella R 1200 ST blu Sydney metallizzato Magnesio metallizzato
o dark grafite metallizzato
nera rosso Piemonte metallizzato Magnesio metallizzato
o dark grafite metallizzato
nera grigio granito metallizzato Magnesio metallizzato
o dark grafite metallizzato
nera
Pubblicato da Alfredo Verdicchio, 30/01/2005
Gallery
Logo MotorBox