Autore:
Stefano Cordara
Pubblicato il 05/07/2004 ore 18:11

SENZA PLASTICA Che sia finito il periodo delle vacche grasse degli anni ottanta lo diciamo da tempo. Che ci sia voglia di un ritorno alla semplicità, pure. Ma Honda ci ha preso veramente in parola. La prima novità del 2005 (prima di un corposo elenco che vi andremo a snocciolare da qui all’Intermot), è uno scooter minimal che più minimal non si può. In pratica lo Zoomer è come uno scooter a cui sono sparite le plastiche.

VEDO NUDO Un oggettino che fa tanto understatement e che potrebbe anche lanciare una nuova nicchia, del resto ha già riscosso un buon successo in Giappone e negli Stati Uniti. Essenziale, assolutamente senza fronzoli, lo Zoomer è a metà strada tra gli smilzi tender da barca e gli scooter veri e propri e, prezzo permettendo (non è ancora stato definito), potrebbe dare fastidio al Peugeot Ludix, l’altro super minimal sul mercato.

CICCIOBOMBO Si fregia di gomme cicce per scavallare senza problemi il pavè ha una sella bassissima (735 mm), e un vano… che non c’è. Nel senso che del vano c’è solo l’ossatura che permette di contenere uno zaino a far da bagagliaio o anche altri oggetti voluminosi (ci sta perfino uno skateboard), fissandola con dei ganci. Certo una soluzione utile solo per quando si viaggia, perché una volta parcheggiato lo scooter, il vano en-plein-air è come un invito a nozze per i malintenzionati. In ogni caso Honda ha pervisto per lo Zoomer una lista praticamente infinita di accessori, tra cui anche una protezione per il carico.INSOSPETTABILE TECNOLOGIA Occhioni sgranati, aspetto simpatico ma anche una dose di tecnologia che sinceramente non ci aspetta di trovare su un mezzo di queste caratteristiche. Tutta nel motore, ovviamente, (e dove se no?), quattro tempi monoalbero con quattro valvole, raffreddato a liquido, con alimentazione ad iniezione elettronica PGM FI che distilla benzina ad uso e consumo del piccolo pistone e dovrebbe assicurare consumi molto contenuti (dichiarati 50 con un litro).

GENERA E AVVIA

L’avviamento elettrico non utilizza il motorino classico ma è lo stesso generatore di corrente a svolgere il doppio lavoro quando serve, e c’è anche l’avviamento a pedale, una buona abitudine che sta diventando sempre più rara tra gli scooter (ricordiamo che se si resta senza batteria lo scooter non si può avviare a spinta per cui…).

DUE TAMBURI

Ben più tradizionale la ciclistica con i gommoni (120/90-10 ant, 130/90-10 post) a dare manforte a forcella e ammortizzatori e due tamburi da 95 mm a rallentare la velocità codice di cui lo Zoomer è capace. Prevista una lunga lista di optional in linea con lo stile del mezzo, così come allineata allo stile è la strumentazione: una chiave, un piccolo contachilometri da motorino anni settanta. Punto. Lo Zoomer è già stato guest star all’Honda Family Festival 2004 e certamente lo vedremo all’Intermot di Monaco.

TAGS: anteprima: honda zoomer speciale scooter 2007