Autore:
Andrea Rapelli

RIPOSO INVERNALE Oggi è il primo giorno d'inverno: oltre ai sacrosanti preparativi per il Natale, vi siete ricordati di dare un'occhiata alla vostra moto, dimenticata dopo i primi freddi in garage? Se non l'avete ancora fatto, ecco qualche consiglio per non sbagliare nulla con il rimessaggio invernale della moto.

GARAGE Prima di tutto, il garage. L'ideale sarebbe un luogo poco umido, con una discreta ventilazione. E poi ci vuole un bel telo coprimoto – alla peggio va bene anche un vecchio lenzuolo - per preservare la vostra bella da polvere e sporcizia. Ma anche da piccoli ospiti indiscreti (topolini o animali domestici) che potrebbero decidere di farsi una gita sotto le carene.

BIKE WASH Prima di mettere il telo, tuttavia, è necessario un accurato lavaggio e paziente asciugatura. Abbiate cura di eliminare anche la più piccola traccia di sporcizia: così non darete modo alla ruggine di farsi strada. Allo stesso modo, se il vostro garage è particolarmente umido, potete spruzzare sulle parti metalliche – non sui freni, occhio! - il magico WD-40. Ingrassate bene cavi e snodi, nonché la catena: prima di farlo, però, controllate che sia bella pulita. In caso non lo fosse, pulitela con un pennello intinto nel petrolio bianco.

PNEUMATICI Le gomme soffrono l'umidità e il contatto con il suolo, se rimangono a lungo nella stessa posizione. Ergo, diventa fondamentale sollevarle da terra – potete usare due cavalletti – oppure infilare tra gomma e pavimento assi di legno, buon isolante. Nel caso optaste per quest'ultima soluzione, abbiate l'accortezza di girare ogni tanto le ruote oppure di tenere una pressione più alta del solito, sui 3 bar o giù di lì.

BATTERIA Poi, certo, non dimenticate la batteria. Soffre parecchio gli sbalzi di temperatura e va curata, pena la triste (quanto praticamente certa) dipartita nei mesi invernali. Acquistate un buon mantenitore di carica e collegatelo alla batteria, impostandolo sulla modalità inverno. Se non riuscite a collegare i morsetti ai poli, vi toccherà smontare l'accumulatore dalla sua sede. Se doveste cambiarla, date un occhio alle batterie agli ioni di litio, più leggere e performanti.

BENZINA E LIQUIDI Buona norma, prima del rimessaggio invernale della moto, ricordate di riempire tutto il serbatoio con carburante fresco. Se prevedete un lungo stop, oltre i 6 mesi, forse è meglio che svuotiate tutto fino all'ultima goccia. Già che si siete controllate il livello dell'olio motore: se non è a posto, rabboccate con olio nuovo.

FRENI Qualcuno durante il letargo invernale mette in pressione l'impianto frenante con un elastico fra leva (o pedale) e manopola, per evitare la formazione di bolle d'aria: meglio evitare. Piuttosto, se sono passati circa due anni dall'ultima volta che avete sostituito il liquido, cambiatelo in primavera, quando ritornerete in strada. Infine, potete mettere fogli di carta fra dischi e pastiglie, in modo che queste ultime non si incollino durante il periodo di letargo.


TAGS: moto consigli inverno manutenzione moto rimessaggio moto rimessaggio invernale moto letargo invernale moto inverno fai da te moto guida pratica riposo invernale preparare la moto per l'inverno trucchi