Autore:
Simone Dellisanti

CRASH Entra nel vivo il Rally di Monte-Carlo, la prima sfida del WRC 2019, con due giovani campioncini in difficoltà ma chiamati ugualmente a consacrarsi in questa stagione del Mondiale Rally. Suninen si è ritirato dal Rally di Monte-Carlo dopo essere arrivato lungo sulle strade ghiacciate del Principato, ieri notte, e dopo essere stato tamponato da Rovanpera che, nello stesso punto, ha perso il controllo della sua Skoda Fabia WRC Plus, durante la PS1.

VIA LUNGO Il primo a cadere nel fosso alla prima prova speciale è stato Suninen che ha perso il controllo della sua Ford Fiesta M-Sport al chilometro 3,2. Una posizione infelice per il finlandese che, nonostante l’aiuto del pubblico non è più riuscito a tirare fuori dalla ‘selva’ la sua vettura. Pochi minuti dopo, Rovanpera stava ultimando il suo passaggio nella PS1 quando, nello stesso luogo dove Suninen aveva alzato bandiera bianca, ha perso il controllo della sua Skoda WRC Plus, bloccando le gomme per la mancanza di grip, tamponando la Fiesta WRC Plus.

PERDITE Rovanpera ha subito fatto marcia indietro e ha ripreso la sua corsa prima di doversi fermare nuovamente al chilometro 4,9 per cercare di sistemare il radiatore danneggiato dall'urto. Il pilota della Skoda è riuscito comunque a concludere la Speciale ma ha perso più di quattro minuti nella classifica generale. Niente da fare per la Fiesta di Suninen, troppo danneggiata per poter essere rimessa in pista dai tecnici di Ford.


TAGS: wrc 2019 wrc 2019 rally monte-carlo rally montecarlo