Pubblicato il 15/08/20

IN PRIMA PERSONA In occasione del Rally d'Alba 2020 siamo andati dietro le quinte dell'evento per vivere da vicino l'esperienza di un rally a contatto con un team ufficiale come quello di Hyundai Motorsport. Durante questa esperienza abbiamo avuto modo di incontrare e parlare con Thierry Neuville, 5 volte vice-campione del mondo rally, ma non solo: siamo saliti al posto del suo navigatore, Nicolas Gilsoul, e... abbiamo fatto un giro a tutto gas con la Hyundai i20 WRC Plus! Ma andiamo con ordine. Lo scenario è lo stesso del Rally d'Alba, ovvero la magnifica cornice delle Langhe, ma la strada su cui abbiamo vissuto un'incredibile esperienza è il tratto di 5,6 km che collega i paesi di Albaretto e Sinio, lo stesso luogo dove Hyundai ha testato delle nuove parti in vista della prossima tappa del Mondiale Rally, in Estonia.

A bordo della Hyundai i20 WRC Plus con Thierry Neuville

COM’È FATTA LA HYUNDAI i20 WRC PLUS

Ora che conoscete la location, passiamo alla protagonista: la Hyundai i20 Coupè WRC Plus 2020. L'auto utilizzata durante la Co-Drive Experience non è la stessa che il trio delle meraviglie Tanak-Loeb-Neuville usa durante la stagione, ma è una sorta di muletto pensato apposta per questi eventi. Il motore 4 cilindri turbo da 1.600 cc non eroga il massimo della potenza, ''solo'' circa 390 CV contro gli ''oltre 400 CV'' (parola di Neuville) dell'auto da Mondiale. Inoltre non dispone di tutte le novità tecniche e aerodinamiche introdotte durante la stagione: ad esempio, quella usata dal pilota belga in occasione del Rally d'Alba produceva molta più downforce di quella sulla quale siamo saliti a bordo. Il peso non varia, ovvero poco meno di 1.200 kg, mentre la cifra che più mi ha spaventato è a quanto ammonta il costo di usura di una WRC Plus: oltre 200 euro al chilometro!

Eccitazione, tensione, stupore, e tantissime altre emozioni a bordo della WRC Plus con Thierry Neuville

L'ESPERIENZA A BORDO CON THIERRY NEUVILLE

Salgo a bordo della Hyundai i20 WRC Plus, e di fianco a me c'è Thierry Neuville. Proprio lui, in carne ed ossa: avevo già avuto modo di incontrarlo - da appassionato - al Monza Rally Show del 2017, e rivederlo dopo 3 anni stando al posto del suo copilota è un'emozione indescrivibile. Nel video onboard che trovate qui sotto sentirete i nostri dialoghi... quando possibile, perchè a causa di un problema al microfono, parte dell'audio nel video non sempre si riesce a sentire. Ma vi garantisco che Thierry è una persona molto espansiva e socievole, pronto a rispondere a tutte le mie curiosità. E mi fa anche qualche battuta! Gli ho raccontato che la settimana prima ero nelle Langhe a provare la Ferrari Roma, e non appena terminata la salita mi ha chiesto (al minuto 4,25): ''Guidavi così forte anche tu settimana scorsa?'' e io, tra una risata di puro godimento e l'altra, gli ho risposto: ''In realtà... andavo un po' più forte!''. Infatti anche lui (al minuto 4,34) si mette a ridere. E per mettere a bada il mio discutibile umorismo, ha deciso di alzare l'asticella e spingere davvero, davvero fortissimo. Che poi, terminata l'esperienza, mi ha detto che non è mai andato oltre il 70% delle sue capacità perchè ''è un evento per il pubblico, non posso prendermi troppi rischi inutili, voglio far divertire tutti''. Ma fidatevi: vedere segnato 170 km/h su una strada 20 cm più larga della macchina, è adrenalina pura. 


TAGS: rally video on board Thierry Neuville hyundai i20 wrc plus Mondiale Rally