Pubblicato il 18/09/20

LOEB RISPONDE PRESENTE Passano gli anni ma Sebastien Loeb non corre mai il rischio di arrugginirsi. Il francese, al rientro nel WRC dopo una lunga pausa dovuta alla sospensione per la pandemia di Covid-19 ma anche alla sua assenza dal Rally Estonia, è stato il grande protagonista della prima giornata del Rally Turchia. Certo, il programma odierno con due sole SS per circa 25 km cronometrati era poco più di un antipasto, ma il nove volte campione del mondo ha dato comunque sfoggio della sua classe, vincendo la seconda prova speciale.

CLASSIFICA CORTA Dopo la doppietta nella tappa estone, la Hyundai è partira forte anche in Turchia. Dietro alla i20 di Loeb, infatti, troviamo quella di Thierry Neuville, il grande deluso del precedente rally nel quale è rimasto a bocca asciutta. Per la casa coreana, però, il problema è rappresentato da Sebastien Ogier, attualmente terzo e primo del gruppetto di Toyota che comprende anche Elfyn Evans e Kalle Rovampera. È invece solo settimo, preceduto anche dalla Ford di Teemu Suninen, il campione del mondo in carica Ott Tanak, il quale precede Esapekka Lappi. Tutti questi piloti sono però racchiusi in soli 6,6 secondi, per cui i giochi sono ancora apertissimi. Nel WRC2 il primo leader è Adrien Fourmaux su Ford Fiesta, mentre nel WRC3 comanda la C3 di Marquito Bulacia.

RALLY TURCHIA, CLASSIFICA GENERALE DOPO SS2

Pos

Pilota

Auto

Distacco

1

Sebastien Loeb

Hyundai

 

2

Thierry Neuville

Hyundai

+1.2

3

Sebastian Ogier

Toyota

+1.3

4

Elfyn Evans

Toyota

+2.1

5

Kalle Rovampera

Toyota

+2.7

6

Teemu Suninen

Ford

+4.2

7

Ott Tanak

Hyundai

+4.8

8

Esapekka Lappi

Ford

+6.6

9

Gus Greensmith

Ford

+16.1

10

Pierre Louis Loubet

Hyundai

+28.5


TAGS: wrc loeb Rally Turchia