ROVAMPERA IMPRESSIONA Il weekend del Rally Svezia è scattato con lo shakedown disputato quest'oggi e che ha visto il giovane Kalle Rovampera ottenere il miglior tempo, unico a scendere sotto il muro dei quattro minuti, staccando di circa 4 secondi le altre due Toyota di Sebastien Ogier ed Elfyn Evans.

TROPPO CALDO Sarà un'edizione in formato ridotto quella che andrà in scena nei prossimi giorni. A causa della mancanza di neve, infatti, il Rally Svezia si disputerà su quattro tappe che verranno percorse sia venerdì sia sabato mattina, mentre alla domenica si correrà due volte sulla Likenas, di cui una valida come power stage finale. Le prove speciali saranno dunque 10, contro le 18 inizialmente previste. I cambiamenti climatici legati al riscaldamento globale colpiscono così duramente l'unico appuntamento tutto su neve del Mondiale Rally: gli organizzatori hanno dovuto lavorare duramente per poter salvare almeno una parte della competizione, che necessita di un fondo uniforme per non incappare in situazioni potenzialmente pericolose a causa delle gomme chiodate utilizzare sulla neve. Eloquenti le immagini dello shakedown, che potete vedere nel video qui sotto, più simili a quelle del Rally Finlandia che si disputata in piena estate che alle abituali immagini invernali di questo appuntamento.

UN RALLY NORVEGESE Il Rally Svezia, a dispetto del nome, si disputa anche su territorio norvegese. La maggior parte dei tratti tra le foreste che sono stati mantenuti si trovano proprio in Norvegia, dove si disputeranno due delle quattro prove dei primi due giorni, le più lunghe. Il tradizionale rally storico che si disputa come gara di contorno è già stato cancellato, mentre in questi giorni si registrano temperature di 4 gradi. Fa caldo, ma mette i brividi pensarlo...


TAGS: wrc rally svezia