Pubblicato il 09/06/20

CANCELLAZIONI IN SEQUENZA Si complica la situazione relativa al calendario del WRC 2020, falcidiato dalla pandemia di coronavirus. Dopo la cancellazione del Safari Rally Kenya, la scorsa settimana sono stati gli organizzatori del Rally Finlandia e del Rally Nuova Zelanda ad annunciare la cancellazione dell'edizione di quest'anno del loro round. Purtroppo, la lunga sequenza di rinunce non è ancora terminata: a sorpresa è arrivata quest'oggi la comunicazione dell'annullamento del dodicesimo round del campionato, il Rally Galles UK. La storica gara britannica era in programma alla fine di ottobre, ma gli organizzatori hanno alzato bandiera bianca con oltre quattro mesi di anticipo.

Thierry Neuville - Hyundai i20 Wrc Plus

ANNUNCIO SORPRENDENTE La decisione è stata motivata con le incertezze relative ai viaggi e agli assembramenti, attualmente vietati in Gran Bretagna a causa della pandemia di Covid-19 che sta colpendo duramente oltremanica. David Richards ha spiegato: ''Abbiamo seguito da vicino le linee guida emesse dal governo e sta diventando sempre più chiaro che è impossibile elaborare piani con certezza per eventi così importanti in autunno''. I 14 giorni di quarantena obbligatori per chi entra nel Regno Unito stanno creando non pochi problemi, ma la misura dovrebbe venire revocata entro la fine di luglio, motivo per cui il GP Gran Bretagna di F1 è stato spostato nel mese di luglio. Sorprende dunque il grande anticipo con cui gli organizzatori del Rally Galles hanno comunicato la loro rinuncia.

CALENDARIO COMPLESSO Per il WRC 2020 il rebus calendario si fa sempre più complicato. Il campionato, fermo dal Rally Messico di marzo, punta a riprendere la competizione al termine dell'estate. A fine settembre è in programma il Rally Turchia e c'è l'intenzione di recuperare il Rally Italia, mentre i problemi di logistica già citati dagli organizzatori del Rally Galles dovrebbero portare alla cancellazione della lunga trasferta in Giappone. Al momento, l'unico altro appuntamento ancora in programma oltre al round turco è il Rally Germania, previsto in ottobre.


TAGS: wrc rally galles Coronavirus