Daniele Zeri
Pubblicato il 02/07/21

TRE PRESTAZIONI NOTEVOLI  Al primo round stagionale del campionato al femminile W Series una settimana fa, i tre piloti sul podio erano al settimo cielo. Nessuna faccia scontrosa o rimpianti per la seconda e terza classificata - come spesso si assiste sul podio della F1. Dopo quasi 700 giorni di attesa e preparazione, Alice Powell, Sarah Moore e Fabienne Wohlwend erano consapevoli di aver realizzato qualcosa di importante nel primo degli otto round del calendario 2021.

Solo a causa di una serie di sfortunati eventi a metà dell'edizione passata Alice Powell non aveva potuto lottare per il titolo, ma alla vigilia della nuova stagione il suo nome non poteva che essere in cima alla lista delle favorite. Al primo podio in carriera, Sarah Moore è probabilmente stata tra le più grandi rivelazioni del primo round austriaco.

W Series 2021: podio Austria-1

UNA DELLE MIGLIORI GARE IN CARRIERA  Il terzo posto di Fabienne Wohlwend non può invece essere considerato come una totale sorpresa: campionessa del mondo nelle Finali Mondiali del Ferrari Challenge 2018 – la prima donna a riuscirci – e una presenza molto consistente nella top-5 in W Series, Wohlwend ha già conquistato una pole position e un podio nel campionato interamente femminile nel 2019. Solo una difficile qualifica l'aveva retrocessa in nona posizione, costringendo la donna più veloce del Liechtenstein ad una feroce rimonta in gara.

''È stata una delle migliori gare della mia carriera, ho guadagnato sei posizioni dalla griglia di partenza e ho chiuso sul podio'' – ci ha detto Fabienne alla vigilia della seconda gara, appena 6 giorni dopo.

SANGUE FREDDO NEL FINALE  ''È stato davvero fantastico e sono così felice per come è andata''. Dopo la gara, Wohlwend ha dichiarato di aver superato le sue aspettative, avendo fissato il quinto posto come obiettivo realistico.

''Sono stata un po' fortunata negli ultimi minuti, dopo la Safety Car'', ha aggiunto, ''ma sapevo che ci sarebbe stato del caos alla ripartenza e ho posizionato bene la mia macchina in tutte le fasi di più concitate, ho tenuto la calma e non ho fatto errori.''

NON SOLO MONOPOSTO  Pilota esperta di vetture GT, Wohlwend ha avuto la sua affermazione nel Ferrari Challenge dopo una stagione nel campionato italiano F4 nel 2016. Nel monomarca del Cavallino, Fabienne è stata nuovamente Vice-Campionessa nel 2020, dopo un stagione estremamente competitiva che ha sempre visto la 23enne lottare per la vittoria.

Nel 2021, per la prima volta in quattro anni, Wohwlend non ha preso parte al campionato Ferrari a causa delle difficoltà economiche della sua squadra storica. È tornata invece all'iconico Nürburgring Nordschleife, dove era stata protagonista di uno spaventoso incidente nel 2019. Nella serie endurance NSL, Fabienne Wohwlend ha conquistato podi di classe e ha preso parte alla 24H del Nürburgring appena un mese fa .

Fabienne Wohlwend

''Nonostante abbia corso per l'ultima volta su vetture monoposto a Brands Hatch nel 2019 - ed è stato molto tempo fa - ho corso in molte auto e molte serie da allora. Ho corso con le Ferrari, ho corso al Nürburgring''.

''Tutte le corse aiutano: essere in pista è sempre utile, che si tratti di monoposto o vetture GT, tutto fa la differenza per la preparazione ad un campionato come W Series.''

''Sono rimasta davvero sorpresa dalla velocità con cui mi sono riadattata alla F3 della Tatuus al test di Anglesey appena un mese fa'' ha continuato. ''Sono stata contenta del mio ritmo praticamente da subito''.

GARA DI CASA  Wohlwend, una tra le sportive più conosciute in Liechtenstein, corre con una licenza svizzera, ma sente che il GP d'Austria può essere considerato come la sua gara di casa, a pochi chilometri dal nativo piccolo Principato. Insieme a pochi altri piloti in griglia, Wohlwend aveva già una discreta conoscenza del Red Bull Ring, avendoci gareggiato sia a bordo della Ferrari Challenge 488 GT3 Evo che con la Audi TT Sport Cup.

''A causa delle restrizioni siamo dovute rimanere tutte in Austria dopo la prima gara. In hotel abbiamo avuto modo di prepararci al meglio e anche di recuperare e rilassarci dopo la settimana passata''.

OBIETTIVO QUALIFICA  Al primo doppio appuntamento nella storia della serie, sarà davvero interessante vedere come i piloti affronteranno un nuovo weekend sulla stessa pista, con un un'idea più chiara dei valori in campo. ''Potrebbe esserci la pioggi a cambiare la carte in tavola questa volta'', ci suggerisce Wohlwend.

''Mi sento comunque pronta per la prossima gara'', ci dice con sicurezza. ''Proverò qualche soluzione diversa nel setup, ma sappiamo che quello della settimana passata ha funzionato. Abbiamo avuto un problema in qualifica e dovremo lavorare su quello'', ha sottolineato più volte. ''Se riesco a migliorare le qualifiche, posso essere una presenza costante sul podio.''

W series 2021: Fabienne Wohlwend

UN PALCOSCENICO DI PRESTIGIO  Ciò che è evidente, è che la doccia di champagne della gara inaugurale ha dato moltissima confidenza alla Wohlwend, per la prima volta sul prestigioso podio della F1.

''È fantastico avere una piattaforma simile, siamo stati accolti benissimo e dobbiamo ringraziare sia F1 che W Series per averci dato questa vetrina '', ha aggiunto. ''Sicuramente le aspettative e gli occhi del mondo puntati mettono pressione'', ammette. Ma assicura che tutto si risolve all'accensione del motore.

''Dopo, è una gara come tutte le altre''.

La seconda gara della W Series sarà visibile sulla piattaforma DAZN sabato 3 luglio alle ore 16:30.


TAGS: austria W Series Wohlwend