Daniele Zeri
Pubblicato il 08/07/20

VISSER RISTABILISCE LE GERARCHIE Dopo lo spettacolare round di Brands Hatch la settimana passata, la W-Series Esports League ha fatto tappa sul circuito di Interlagos, sede del Gran Premio del Brasile e tracciato particolarmente amato da piloti e tifosi. Le ragazze della W Series si sono ancora una volta date battaglia al simulatore nelle tre gare settimanali, questa volta con una protagonista assoluta: l'olandese Beitske Visser – a una settimana dall'inatteso errore del round britannico che aveva consegnato la vittoria alla rivale Irina Sidorkova. Visser ha immediatamente ripreso il comando della situazione imponendo il suo passo nella prima qualifica, dove è stata più veloce di tre decimi su una Marta Garcia in costante crescita. Caitlin Wood non è stata in grado di replicare i propri exploit sul giro singolo e ha dovuto accontentarsi della terza posizione, schierandosi a fianco di Nerea Marti. La pilota di riserva Naomi Schiff ha ancora una volta preso il via per sostituire Jamie Chadwick, ancora impegnata con il team Prema in vista dell'imminente avvio della Formula Regional.

WSeries-Esports,-Beitske-Visser

SIDORKOVA SUBITO FUORI Allo spegnersi delle luci, la diciannovenne Marta Garcia si è subito portata in testa, seguita dalla Visser. Sidorkova è stata protagonista di una partenza altrettanto positiva dalla quinta piazza, ma è stata immediatamente coinvolta in un incidente con Alice Powell in curva 2. Come nel round precedente, la giovane russa è sembrata disinteressarsi di una rimonta, preferendo sfruttare il regolamento della griglia invertita e concentrarsi sulla seconda manche.

WSeries-Esports,-Beitske-Visser-sorpassa-Marta-Garcia,-gara-1

CAMBIO AL VERTICE Dopo alcuni giri di lotta per la leadership, Beitske Visser ha sferrato l'attacco decisivo alla “S do Senna” e si è ripresa la testa del gruppo. Dietro di loro, Wood e Marti lottavano per il podio, ma un errore in staccata della pilota valenciana l'ha relegata ai margini della top-10. Dopo l'azione dei primi giri, Gosia Rdest e Ayla Agren sono emerse in quarta e quinta posizione e si sono sfidate ruota a ruota in più di un'occasione, con la Agren autrice di un bel sorpasso a ruote bloccate in curva uno.

WSeries-Esports,-Beitske-Visser-taglia-il-traguardo

VISSER VINCE, CRESCE LA AGREN Al termine dei 15 minuti di gara 1, Beitske Visser ha tagliato il traguardo conquistando la sua sesta vittoria in campionato, precedendo Marta Garcia – ancora una volta autrice di un'ottima prestazione – e Caitlin Wood. La debuttante Ayla Agren ha segnato la sua migliore prestazione da inizio stagione conquistando il quarto posto: “Mi sono davvero divertita a Interlagos” - ha dichiarato la scandinava al termine della gara, “non ci sono mai stata nella vita reale, dunque imparare il tracciato è stato più lungo del previsto e ho fatto molte gare di allenamento per capire i punti più critici e dove gli avversari avrebbero potuto rientrare da un fuoripista. Avere quel tipo di conoscenza ha fatto la differenza.”

WSeries-Esports,-partenza-di-gara-2

SIDORKOVA COME DA COPIONE La sempre spettacolare gara 2 ha visto Naomi Schiff partire dalla pole position grazie all'inversione di griglia, affiancata da Vicky Piria. Schiff, in difficoltà a causa di problemi di connessione che hanno causato del “lag” alla sua vettura, ha avuto uno spunto perfetto. Sfortunatamente, la sua leadership è durata solo fino a curva 2, quando è uscita per un testacoda. A beffare tutte è stata quindi Irina Sidorkova, partita dalla terza piazza, che ha assunto il comando senza più guardarsi indietro. Dopo qualche giro nel gruppo di testa, Vicky Piria è stata nuovamente vittima della natura più caotica di gara 2: in lotta dapprima con Abbie Eaton e con la pilota di casa Bruna Tomaselli, Vicky è finita in fondo a causa di un contatto, prima che Eaton e Tomaselli si eliminassero a loro volta dalle posizione di vertice.

WSeries-Esports,-Irina-Sidorkova

LA RIMONTA DAL FONDO Ancora una volta, la più abile a risalire la china evitando gli incidenti è stata Beitske Visser, la quale si è trovata presto in quinta posizione, dietro a Sidorkova, Marti, Eaton e Pepper. Proprio sfruttando la lotta per il terzo posto tra la trentenne sudafricana e la ex collaudatrice del programma Amazon “The Grand Tour”, Visser ha compiuto un doppio sorpasso alla curva Juncao, lanciandosi all'inseguimento di Nerea Marti. Con ormai 9 secondi di vantaggio sulle inseguitrici, Irina Sidorkova si è aggiudicata ancora una volta gara 2, davanti alla principale rivale Beitske Visser. Nel finale, Tasmin Pepper ha battuto Nerea Marti per il terzo posto, conquistando così il primo podio in carriera nella W-Series. “Sono dispiaciuta per la prima gara e per il contatto con Alice [Powell] che mi ha messo fuori dai giochi.” - ha spiegato la Sidorkova in seguito alla sua terza vittoria. “Come a Brands Hatch, l'obiettivo è diventato vincere la gara con griglia invertita. Ho solo dovuto fare una buona partenza, portarmi in testa e mantenere un buon passo – tutti obiettivi raggiunti”.

WSeries-Esports,-partenza-di-gara-3

BEITSKE INARRESTABILE La terza e ultima gara disputata sull'autodromo Carlos Pace ha visto nuovamente la supremazia di Beitske Visser instaurarsi fin dalle qualifiche. Dietro di lei, abbiamo ritrovato Marta Garcia (quinta in gara 2) e Irina Sidorkova. Per riscattarsi dall'esitazione di gara 1, la Visser ha avuto uno spunto perfetto allo spegnersi dei semafori e ha presto aperto un discreto divario sul gruppo. Dopo un'iniziale lotta ruota a ruota, Garcia ha avuto la meglio su Sidorkova per la seconda piazza.

WSeries-Esports,Tasmin-Pepper-e-Nerea-Marti,-gara3

LE LOTTE DEL MIDFIELD L'attenzione nell'ultima manche è stata però tutta per l'azione a centro gruppo, dove numerose battaglie hanno animato la gara per tutti i 20 minuti previsti. Sabré Cook e Alice Powell – autrici di buone partenze – sono presto retrocesse, mentre un'incredibile lotta tra otto vetture è prevedibilmente finita in un incidente tra Emma Kimilainen, Fabienne Wohlwend e Abbie Eaton. Al trenino si sono aggiunte Belen Garcia e Jessica Hawkins, le quali si sono scambiate le posizioni per diversi giri prima dell'arrivo di Alice Powell.

WSeries-Esports,-Tasmin-Pepper

APPUNTAMENTO PERFETTO Incontrastata, Beitske Visser ha nuovamente tagliato il traguardo da vincitrice, precedendo Marta Garcia e Irina Sidorkova sotto la bandiera a scacchi. Tasmin Pepper si è confermata una solidissima front-runner e ha chiuso in quarta posizione. Visser, totalizzando 60 punti sui 63 disponibili, ha completato un round quasi perfetto e ora guida la classifica con 52 punti di vantaggio su Sidorkova. “Questo è stato un appuntamento praticamente perfetto per me” - ha commentato la leader di classifica. “Nella gara finale ho di nuovo conquistato la pole position e questa volta ho fatto una bella partenza. Nei primi giri ho spinto troppo e ho surriscaldato le gomme, ma poi ho gestito il vantaggio nel finale. La prossima gara sarà a Spa Francorchamps, un circuito che piace a tutte e che conosciamo bene. Con i lunghi rettilinei sarà divertente, ma ci saranno anche molte scie e lotte quindi non sarà facile continuare la mia striscia di vittorie, ma ci proverò”.


TAGS: esports W-Series Beitske Visser W-Series 2000