Pubblicato il 05/07/20

PRIMA GARA CON CERCHI DA 18'' La stagione 2020 della Formula 2 si è aperta, contestualmente alla Formula 1, a Spielberg, in Austria. La novità più evidente della categoria cadetta è stato il passaggio alle nuove gomme ribassate montate su cerchi da 18 pollici di diametro anziché 13 come avveniva fino alla passata stagione. Il week end ha preso il via con la pole position del cinese Guan Yu Zhou, rimasto per una seconda stagione al team UNI-Virtuosi.

PRIMO CENTRO DI CALLUM ILOTT In gara 1, però, ad imporsi è stato il compagno di squadra di quest'ultimo, Callum Ilott. L'inglese ha battagliato a lungo con il compagno di box dopo che una partenza da manuale gli aveva permesso di balzare al comando dalla terza posizione. Dopo mezzo giro la caparbietà del rivale lo ha costretto a cedere la testa della corsa. Non è andato però lontano Zhou che ha dovuto cedere ad un problema tecnico.

PODIO TUTTO FERRARI Se in Formula 1 si annunciano dolori per la rossa, i giovani cadetti del viviao di Maranello hanno brillato. Dietro a Ilott ha chiuso infatti Marcus Armstrong, debuttante in Formula 2 con il team ART, mentre sul gradino basso del podio ha finito Robert Shwartzman, promosso da Prema dopo la vittoria della Formula 3 la scorsa stagione. Poteva accodarsi Mick Schumacher ma il tedesco, alla seconda stagione nel team vicentino, ha pagato una lunga digressione sulla ghiaia. Questo ha aperto la porta a Christian Lundgaard e Dan Ticktum. Sesto Giuliano Alesi, diciottesimo al via. I guai tecnici hanno costretto Luca Ghiotto a rimanere nel box con la prima corsa che è partita senza di lui.

DEBUTTO VINCENTE Ottima prova d'esordio per Felipe Drugovich che esce dal primo week end in Formula 2 con una vittoria. Il brasiliano ha fatto sua gara 2 dopo essere partito davanti a tutti. Il sud-americano ha mantenuto alle sue spalle Louis Deletraz nonostante gli ingressi della safety car. Terzo, dopo lo stop di Armstrong, è salito Dan Ticktum. Alle sue spalle Shwartzman e Christian Luundgaard. Mick Schumacher ha chiuso in settima posizione non riuscendo ad aver ragione di Nobuharu Matsushita.

WEEK END CONTRASSEGNATO DAI PROBLEMI TECNICI Molte le noie tecniche ed i ritiri dovuti a problemi meccanici, soprattutto legati al propulsore. Week end nero per Ghiotto che in gara 1 non è nemmeno potuto arrivare in griglia mentre in gara 2 è stato messo fuori da un errore di Jehan Daruvala che lo ha tamponato. La bella marcia di Marcus Armstrong ha visto uno stop nella gara della domenica quando il motore ha mollato il neozelandese. A fuoco il propulsore di Giuliano Alesi mentre Sean Gelael ha parcheggiato a bordo pista. Problemi in gara 1 anche per Artem Markelov.

IN FORMULA 3 SUCCESSI DI PIASTRI E LAWSON Nella categoria minore sono stati Oscar Piastri e Liam Lawson ad imporsi nelle due gare del week end inaugurale. Nella prima manche il debuttante ha vinto facile davanti ai compagni di squadra Logan SargeantFrederic Vesti. Quest'ultimo ha però chiuso giù dal podio alle spalle di Alex Peroni, l'australiano protagonista del celebre volo di Monza lo scorso settembre e lontano dalle competizioni da allora. In gara 2 il pilota Red Bull che in Formula 4 qualche stagione fa mise dietro sé Mick Schumacher, ha visto il traguardo davanti a Richard Verschooor e a Clement Novalak. Ottimo lo scatto al via dalla quarta posizione.

Spielberg, Gara 1

1. Callum Ilott - UNI Virtuosi - 40 giri
2. Marcus Armstrong - ART GP - 8.856
3. Robert Shwartzman - Prema racing - 9.291
4. Christian Lundgaard - ART GP - 10.878
5. Dan Ticktum - DAMS - 11.277
6. Giuliano Alesi - HWA Racelab - 12.828
7. Louis Deletraz - Charouz racing - 16.267
8. Felipe Drugovich - MP Motorsport - 17.033
9. Nobuharu Matsushita - MP Motorsport - 17.435
10. Roy Nissany - Trident racing - 19.543
11. Mick Schumacher - Prema racing - 20.049
12. Jehan Daruvala - Team Carlin - 22.008
13. Pedro Piquet - Charouz racing - 24.996
14. Nikita Mazepin - Hitech GP - 25.885
15. Jack Aitken - Campos racing - 30.138
16. Guilherme Samaia - Campos racing - 53.934
17. Guanyu Zhou - UNI Virtuosi - 1 giro
18. Yuki Tsunoda - Team Carlin - 1 giro

Ritirati
27° giro - Artem Markelov
17° giro - Sean Gelael
3° giro - Marino Sato

Spielberg, Gara 2

1. Felipe Drugovich - MP Motorsport - 28 giri
2. Louis Deletraz - Charouz racing - 2.469
3. Dan Ticktum - DAMS - 2.790
4. Robert Shwartzman - Prema racing - 3.330
5. Chistian Lundgaard - ART GP - 5.396
6. Nobuharu Matsushita - MP Motorsport - 9.177
7. Mick Schumacher - Prema racing - 9.741
8. Jack Aitken - Campos racing - 14.041
9. Callum Ilott - UNI Virtuosi - 14.272
10. Nikita Mazepin - Hitech GP - 15.395
11. Yuki Tsunoda - Team Carlin - 17.528
12. Roy Nissany - Trident racing - 18.471
13. Pedro Piquet - Charouz racing - 19.118
14. Guan Yu Zhou - UNI Virtuosi - 19.668
15. Guilherme Samaia - Campos racing - 22.082
16. Jehan Daruvala - Team Carlin - 24.290
17. Marino Sato - Trident racing - 24.909
18. Artem Markelov - HWA Racelab - 2 giri

Ritirati
14° giro - Marcus Armstrong
8° giro - Luca Ghiotto
4° giro - Sean Gelael
2° giro - Giuliano Alesi


TAGS: schumacher formula 2 Ilott Zhou Deletraz Ghiotto drugovich