Pubblicato il 04/07/20

IL CORAGGIO DI DANIELA Mentre Alex Zanardi prosegue il decorso dal secondo intervento di neurochirurgia a cui è stato sottoposto lunedì, emergono nuovi dettagli sui momenti immediatamente successivi all'incidente avuto dal bolognese con la sua handbike sulle strade di Pienza. Fondamentale risulta essere stato il ruolo della moglie Daniela, capace di mantenere la calma anche in quegli istanti terribili, prestando soccorso al marito rimasto gravemente ferito nello scontro con il camion che proveniva dalla direzione opposta.

IL RACCONTO A raccontare i fatti è stato Luigi Mastroianni, medico che per primo prestò soccorso allo sfortunato campione bolognese. Dopo essere stato ascoltato come testimone informato sui fatti da carabinieri, Mastroianni ha ricostruito quanto accaduto a La Repubblica: ''All’inizio non mi ero accorto che si trattava di Zanardi, ero concentrato sulla bruttissima ferita che aveva alla testa. Accanto ad Alex c’era la moglie. E un signore che voleva spostarlo da terra, ma gliel’ho impedito: le persone che subiscono traumi cranici così gravi non devono essere mosse, si rischia di far loro più danno''.

Alex Zanardi oro ai mondiale di paraciclismo a Emmen nel 2019

L'AIUTO FONDAMENTALE È in quegli attimi che la presenza di Daniela, la quale stava seguendo in macchina il marito impegnato nella Staffetta Tricolore di Obbiettivo3, diventa fondamentale: ''Ho chiesto alla moglie di parlargli – ha aggiunto Mastroianni - per non fargli perdere del tutto i sensi. Se fosse successo, probabilmente ora non sarebbe vivo. La moglie di Zanardi è stata bravissima: nonostante lo choc, continuava a dirgli: 'Non ci lasciare, supererai anche questa vedrai, forza Alex, forza''. 

LE PREGHIERE DI HAMILTON Anche Lewis Hamilton ha voluto mandare il suo incoraggiamento ad Alex Zanardi, parlando con grande ammirazione del bolognese ai microfoni di Sky Sport nel venerdì del GP Austria: ''Sono sempre stato un grande ammiratore di Alex, mi ha sempre dato un grande sostegno nella mia carriera, per me è un vero eroe per quello che ha dovuto affrontare e per come ne è sempre uscito. Si è sempre rialzato indipendentemente dalle cadute, è sempre stato un leader, mi sono molto rattristato quando ho saputo del suo incidente, ma per come lo conosco so che è un combattente nel cuore e che continuerà a combattere, le mie preghiere sono per lui e la sua famiglia''.


TAGS: incidente Zanardi