Pubblicato il 07/04/21

NOMI NOTI AL VIA È scattato nel weekend di Pasqua l'atteso campionato Extreme-E, competizione riservata a Suv elettrici affidati a equipaggi composti da un uomo e una donna. Il campionato vede al via nomi di primo piano del motorsport mondiale come Carlos Sainz, Sebastien Loeb, Jenson Button e Johan Kristoffersson e anche tra i team iscritti non mancano i volti noti. Ad esempio le scuderie Andretti e Ganassi, nomi storici della IndyCar, oppure Abt per restare in Europa. E ci sono poi le squadre di Nico Rosberg e Lewis Hamilton, nuovamente rivali ma in una veste diversa. E proprio questa rivalità si è subito riaccesa nella gara disputata nel deserto dell'Arabia Saudita.

GIOIA ROSBERG La competizione, che prevede gare a eliminazione sul genere del Rallycross, ha visto giungere in finale gli equipaggi formati da Kristoffersson e Molly Taylor (Rosberg X Racing), Timmy Hansen e Catie Munnings (Andretti United Extreme) e Loeb e Cristina Gutierrez (X44 Hamilton). A vincere è stato il team del tedesco, presente in prima persona presso la Riserva Naturale di Sharaan, mentre Hamilton ha seguito da remoto la competizione: ''Quanto è bello che ora stiamo gareggiando l'uno contro l'altro come team principal e siamo anche primo e secondo in campionato? È divertente che il duello ora continui qui - ha commentato Rosberg - Le nostre squadre sono state in competizione per tutto il weekend. A volte la sua squadra è stata prima, a volte la mia. È stato un grande duello e alla fine siamo stati in grado di vincerlo, il che mi ha reso molto felice''.

RIVALITA' E VISIBILITA' Nel corso di un'intervista rilasciata a Sport1, a Rosberg è stato chiesto se Hamilton lo abbia chiamato per complimentarsi. L'iridato 2016 di F1 ha risposto: ''No, ma probabilmente lo farebbe se avesse il mio numero''. Un modo per rimarcare la brusca interruzione dei rapporti personali tra quelli che una volta, prima dell'accesa rivalità in pista, erano due cari amici. Rosberg ha poi sottolineato come la nuova sfida con Hamilton possa aiutare ad accendere i riflettori sul campionato Extreme-E e sui problemi che la categoria vuole mettere in risalto: ''Il bello è che più intenso diventa il nostro duello, maggiore è l'attenzione che possiamo attirare sulla serie e sui problemi per i quali ci battiamo, come combattere insieme contro il cambiamento climatico''.


TAGS: sebastien loeb Hamilton rosberg Johan Kristoffersson Extreme-E