Autore:
Simone Dellisanti

TAPPA 4 La seconda parte della tappa maratona del Rally del Marocco si è rivelata difficile per il DreamTeam Peugeot Total. Il percorso della tappa 4, ridotto ma complicato, ha permesso di raccogliere nuove informazioni tecniche. Le due Peugeot 3008DKR hanno manifestato delle noie meccaniche che gli ingegneri di Peugeot Sport avranno modo di analizzare una volta tornati in sede a Parigi, per prepararsi per la prossima Dakar.

AMMORTIZZATORE ROTTO 1 Sébastien Loeb e Daniel Elena sono ora secondi in classifica generale dopo avere fatto segnare il 5° miglior tempo della giornata. Hanno rotto un ammortizzatore urtando un gradino molto alto in una zona segnalata come « Pericolo 1 »Hanno raggiunto il traguardo a velocità moderata, prima di sostituire i pezzi danneggiati alla fine della speciale, per poi riprendere la strada verso il bivacco. Hanno 6 minuti e 42 secondi di ritardo dal nuovo leader, dopo essere stati al comando della classifica sin dalla partenza della corsa.

AMMORTIZZATORE ROTTO 2 La situazione è stata peggiore per Carlos Sainz e Lucas Cruz che, dopo gli incredibili progressi compiuti due giorni fa, sono stati molto rallentati ieri. L’equipaggio spagnolo ha rotto un ammortizzatore ed è stato costretto a fermarsi 20 minuti lungo il percorso, il tempo necessario per sostituire i pezzi. Hanno percorso gli ultimi 16 chilometri a soli 40 km/h. A un giorno dall’arrivo, la Peugeot 3008DKR #310 si classifica al 28° posto della speciale e occupa il 12° posto in classifica generale.


TAGS: peugeot rally peugeot 3008 red bull sebastien loeb dakar Carlos Sainz dakar 2017 Peugeot Sport Team Peugeot Total peugeot 3008 dkr peugeot 3008dkr dakar rally rally dakar 3008 dkr 2017 peugeot 3008 dkr dkr rally dakar 2017 2017 dakar rally rally raid peugeot dakar 3008dkr