Non solo Rossi: a fine 2021 si ritirerà anche Tarquini
Il veterano delle corse

Non solo Valentino Rossi: a fine 2021 termina anche l'era di Gabriele Tarquini


Avatar di Salvo Sardina , il 05/11/21

3 settimane fa - A soli 59 anni, il forte pilota abbruzzese dice basta alla vita da pilota a tempo pieno

A soli 59 anni, il forte pilota abbruzzese dice basta alla vita da pilota a tempo pieno. Con Valentino Rossi e Tony Cairoli, un altro gigante del motorsport italiano appende il casco al chiodo.

Alla fine del 2021 finirà ufficialmente un’epoca storica. Quella delle auto turismo guidate, magistralmente, da Gabriele Tarquini: il cinquantanovenne veterano delle corse dirà basta al termine della stagione. Una carriera, quella del pilota di Giulianova che, dopo la parentesi non molto fortunata in Formula 1 tra il 1987 e il 1995 – 78 GP disputati ma sole 38 partenze e un punto raccolto, nell’epoca in cui i team di bassa classifica dovevano lottare per qualificarsi alla gara della domenica – è letteralmente decollata nelle competizioni a ruote coperte.

WTCR 2021: Gabriele Tarquini (Hyundai Motorsport) WTCR 2021: Gabriele Tarquini (Hyundai Motorsport)

RICCO PALMARES Già nel 1994, “Cinghio” otteneva il primo titolo con l’Alfa Romeo 155 nel prestigioso British Touring Car Championship, tornando davanti a tutti poi nel 2003, stavolta con la 156 GTA, nel campionato Europeo turismo (ETCC). Nel frattempo, la categoria diventava campionato del mondo Fia e, dopo l’addio all’Alfa Romeo e il passaggio ai rivali della Seat, è nel 2009 che arriva il primo titolo iridato WTCC al volante della Leon TDI. Dopo i trionfi con la casa spagnola, il passaggio prima alla Honda e poi alla Lada, assistendo al declino del mondiale turismo. Non poteva mancare però un salto nel nuovo campionato WTCR, inaugurato nel 2018, lo stesso anno in cui arriverà l’ultimo titolo mondiale di un campione senza tempo, stavolta al volante della Hyundai i30N TCR.

VEDI ANCHE



WTCR 2018: Gabriele Tarquini festeggia il titolo di campione del mondo WTCR 2018: Gabriele Tarquini festeggia il titolo di campione del mondo

ADDIO A FINE STAGIONE A 59 anni suonati, Tarquini dirà dunque basta alla sua vita da pilota a tempo pieno. Impegnato in questi giorni ad Adria per la tappa italiana del mondiale turismo, Cinghio ha dunque scelto il palcoscenico tricolore per annunciare l’addio: “Sono molto triste. Dopo una lunga carriera che sentivo potesse non finire mai, è arrivato il momento che non avrei voluto arrivasse. Ma nella vita tutto ha un inizio e una conclusione e sono già abbastanza maturo per comprenderlo. Il WTCR è stata una competizione piuttosto tosta in questi anni e, anche se il mio ritmo in gara è ancora buono, ho iniziato a faticare un po’ in qualifica. Nella pausa estiva ho deciso di dire basta ed è importante per me farlo in occasione della mia gara di casa, a Adria. Non posso ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato nella mia carriera perché la lista sarebbe lunghissima e dimenticherei qualcuno”.

WTCR 2021: Gabriele Tarquini (Hyundai Motorsport) WTCR 2021: Gabriele Tarquini (Hyundai Motorsport)

QUALE FUTURO?Un pensiero – ha proseguito Tarquini – va però alla mia famiglia e a Hyundai Motorsport. Ho voluto fortemente che questo fosse il mio ultimo costruttore perché abbiamo fatto un lavoro pazzesco insieme, iniziando da un foglio bianco per poi creare la i30 N TCR con cui ho vinto la prima gara e il primo titolo per il team”. Chi, però, pensa di non vedere più una macchina da corsa con il nome Tarquini stampato sul parabrezza, si sbaglia di grosso: “Non voglio smettere di correre completamente, le corse sono come una droga per me e avrò bisogno di ridurre la dose lentamente. Non sarei proprio in grado di passare dal 100% allo 0%. Sto anche parlando con Hyundai Motorsport per vedere quale potrà essere una possibile diversa relazione tra noi in futuro. Abbiamo passato tanti bei momenti insieme, come il titolo piloti 2018”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 05/11/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox