Il WTCR fa tappa ad Adria: Tarquini e Vernay puntano in alto
WTCR 2021

Il WTCR arriva ad Adria: l'aiuto di Tarquini al sogno iridato di Vernay


Avatar di Luca Manacorda , il 29/10/21

4 settimane fa - Intervista ad alcuni dei protagonisti del campionato WTCR

Alla vigilia della tappa italiana, il bilancio e gli obbiettivi di fine stagione di Vernay, Tarquini e Monteiro

ESORDIO TRICOLORE Il mese di novembre sarà decisivo per l'assegnazione del titolo WTCR 2021, con il campione uscente Yann Ehrlacher (Link & Co) che guida la classifica con 36 punti di margine sul connazionale Jean-Karl Vernay (Hyundai) e 42 su Esteban Guerrieri (Honda). Prima del gran finale a Sochi, il campionato farà tappa ad Adria e sarà la prima volta in Italia dalla sua istituzione nel 2018. Una grande occasione dunque per gli appassionati italiani e senz'altro una tappa dal sapore particolare per Gabriele Tarquini, vincitore del titolo WTCR proprio nella prima stagione disputata.

WTCR 2021: Gabirele Tarquini (Hyundai) WTCR 2021: Gabirele Tarquini (Hyundai)

TARQUINI PRONTO AD AIUTARE In un'intervista di gruppo organizzata alla vigilia del weekend di Adria, abbiamo potuto raccogliere pensieri e aspirazioni di Vernay, Tarquini e di Tiago Monteiro prima di questa importante volata finale. Partiamo proprio dal ''padrone di casa'', il quale sottolinea come in queste ultime gare il suo compito principale sarà quello di aiutare Vernay e la Hyundai a conquistare il titolo: ''Ad Adria abbiamo corso molto in passato col WTCC, ma mai col WTCR. Mi aspetto molto divertimento, sentirò la pressione perché sarò l'unico italiano in pista, se non ci saranno wild card dell'ultim'ora. La stagione non è partita come volevo, l'auto è stata competitiva fin da subito, ma non ho fatto molti punti nei primi due appuntamenti per colpa di errori miei al Nordschleife e di problemi tecnici in Portogallo. L'auto è molto buona e Jean-Karl lotta per il titolo, l'obiettivo è aiutarlo a vincerlo''.

VERNAY PUNTA IN ALTO Reduce dal successo nella gara 2 disputata in Francia, Vernay vuole sfruttare l'entusiasmo per questo risultato e l'aiuto di Tarquini per proseguire la sua rincorsa a Ehrlacher: ''Siamo reduci da un buon weekend dopo due gare deludenti, l'obbiettivo è tornare in lizza per il titolo. La qualifica sarà importante, anche se non ho mai corso ad Adria mi pare che sia difficile superare. Penso che potremo avere una buona possibilità. La mia stagione è partita molto bene, è stata deludente solo a Budapest dove ho perso molti punti dopo una brutta qualifica dove ho fatto segnare solo il sedicesimo tempo. Possiamo essere soddisfatti della stagione, l'auto è ottima anche grazie al lavoro di sviluppo di Gabriele. Siamo stati competitivi e in lotta per la vittoria su ogni pista. Ci sono ancora due gare importanti se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo''.

WTCR 2021: Jean-Karl Vernay (Hyundai) WTCR 2021: Jean-Karl Vernay (Hyundai)

MONTEIRO PER INVERTIRE IL TREND Discorso diverso per Monteiro. Il portoghese aveva iniziato forte la stagione, vincendo gara 1 al Nordschleife e avrebbe potuto andare in fuga in campionato con la vittoria di gara 2 in Portogallo, ma in quell'occasione il cofano della sua Honda si è parzialmente alzato, costringendolo a una sosta ai box che lo ha escluso dalla zona punti. Da quel momento sono state poche le soddisfazioni per l'ex pilota della Jordan in F1, sprofondato in quattordicesima posizione in classifica generale, mentre il compagno di squadra Guerrieri può ancora coltivare sogni di gloria: ''La stagione è iniziata forte dopo alcuni aggiornamenti sulla vettura, ho vinto la prima gara al Nordschleige ed eravamo competitivi anche in Portogallo, dove avremmo potuto vincere senza quel problema. L'auto è diventata più difficile da guidare con la zavorra e abbiamo faticato, perdendo molti punti. Poi anche contatti e problemi meccanici mi hanno fatto perdere punti e dopo metà stagione le mie speranze per il titolo sono sfumate''.

WTCR 2021: Thiago Monteiro sconsolato dopo l'incidente in Francia WTCR 2021: Thiago Monteiro sconsolato dopo l'incidente in Francia

APPUNTAMENTO IL 6-7 NOVEMBRE I tre piloti sono concordi nell'aspettarsi un bello spettacolo ad Adria, pista dal layout rinnovato, sottolineando però l'importanza della qualifica date le caratteristiche del circuito. Tarquini ha evidenziato come per la Hyundai non ci sarà la possibilità di sfruttare al massimo l'ottima top speed, dato che ci si aspettano velocità massime non superiori ai 220 km/h. Per gli appassionati l'appuntamento è per il fine settimana del 6-7 novembre: sabato sono in programma le due sessioni di prove libere e le qualifiche, mentre domenica si correranno gara 1 e gara 2, rispettivamente di 14 e 17 giri.


Pubblicato da Luca Manacorda, 29/10/2021
Gallery
Logo MotorBox