Pubblicato il 18/05/20

ACCORDO DIVINO Sarà Federica Pellegrini il volto della Michelin in Italia per il biennio 2020-2021. L'accordo con la campionessa italiana, europea, mondiale e olimpica di nuoto - ovvero, la più forte atleta italiana di tutti i tempi (considerando soprattutto importanza e diffusione dello sport nel quale gareggia sulla cresta dell'onda da oltre 16 anni) - è stato annunciato questa mattina in una conferenza stampa digitale moderata dal noto giornalista Massimo Caputi, alla presenza del Direttore Commerciale di Michelin Italia, Marco Giuliani, del responsabile del motorsport francese a due ruote, Piero Taramasso, e ovviamente della ''Divina'' Pellegrini.

DURATA E RESISTENZA Michelin e Federica andranno avanti in sinergia fino alle Olimpiadi di Tokyo, posticipate al 2021 a causa della pandemia globale di Covid-19, e a questo si rifà l'hashtag ufficiale dell'evento #UnNuovoViaggio, a sottolineare il percorso che compieranno assieme con il comune denominatore rappresentato dalla ''durata'', quella umana, in vasca, di Federica, e quella del prodotto Michelin su strada. ''Mi ha fatto enorme piacere scoprire qual sia l’impegno di Michelin verso la sicurezza e l’ambiente'' - ha spiegato Federica - ''Avere un partner eccellente è un motivo di spinta in più, in questo lungo viaggio con destinazione Tokyo: l’Olimpiade è il massimo per un’atleta! Essere stata scelta per rappresentare il concetto di “Performance fatte per durare” è per me motivo di orgoglio. Impegnarsi a restituire il massimo a chi crede in te è anche una questione di rispetto''.

FEDE E LA FORMULA 1 Motorbox ha colto l'occasione per ascoltare la Divina circa le sue preferenze motoristiche. Abbiamo chiesto a Federica quale mezzo gommato Michelin avrebbe preferito testare in occasione di un eventuale test in pista organizzato per lei tra un bolide della MotoGP, una monoposto di Formula E o un prototipo per la 24 ore di Le Mans: ''Se devo essere io in prima persona a provarla, non avendo la patente della moto, sceglierei... la Formula 1''. Perdoniamo ovviamente questo errore di ingenuità a Federica, per aver scelto l'unica serie non gommata Michelin, ma non è andata troppo fuoi tema, visto che su un possibile ritorno in F1 della casa francese si è espresso Giuliani: ''Non è una domanda banale, ci siamo stati molti anni e amavamo starci quando c'era una fiera competizione con un concorrente. Vedremo come evolveranno le cose e cosa deciderà l'azienda, a brevissimo termine non vediamo questa opzione all'orizzonte''.


TAGS: michelin piero taramasso Tokyo 2021 Federica Pellegrini