Autore:
Daniele Zeri
Pubblicato il 27/02/2020 ore 17:05

IL PRIMO ANNUNCIO Dopo mesi di supposizioni riguardo il futuro di Sophia Floersch, la giovane tedesca aveva annunciato ad inizio mese un programma nella European Le Mans Series, insieme al nuovo team Richard Mille Racing. L'equipaggio sarà composto da altre due star del motorsport al femminile: Tatiana Calderon e Katherine Legge, con l'obiettivo di conquistare un posto alla leggendaria 24 Ore di Le Mans. Il passaggio della Floersch ai prototipi della LMP2 non aveva però convinto del tutto i suoi fan e, probabilmente, neanche la pilota stessa: nel tentativo di mantenere vivo il sogno della Formula 1, la diciannovenne di Monaco di Baviera ha continuato ha dichiarare che il suo obiettivo primario restava un sedile nella FIA F3. E quando il team HWA, suo storico partner, aveva annunciato la line-up composta da Enzo Fittipaldi, Jake Hughes e Jack Doohan, il posto per la giovane tedesca sembrava ormai svanito.

Sophia Floersch

OBIETTIVO RAGGIUNTO Ma Sophia, si sa, non è certo avvezza alla resa facile e, con l'annuncio di Campos Racing, va ad accaparrarsi uno degli ultimi tre sedili disponibili. Affiancherà Alessio Deledda e Alex Peroni nel team spagnolo. Floersch avrà dunque l'opportunità di competere nel più importante campionato di Formula 3, di fronte al grande pubblico della Formula 1, dopo una stagione nella neonata European F3 Regional. Nel 2019 la tedesca ha concluso al settimo posto un campionato di alti e bassi con il team Van Amersfoort Racing, in cui è comunque stata l'unica pilota a concludere ogni gara in top-10, insieme al vincitore Frederick Vesti.

Sophia Floersch a Macao nel 2019

SOTTO I RIFLETTORI Passata alle cronache per il suo spaventoso incidente al Gran Premio di Macao del 2018, la Floersch ha iniziato ad attirare l'attenzione degli addetti ai lavori nel 2015, diventando la più giovane vincitrice di sempre nel campionato Ginetta Junior (a 15 anni). Un anno più tardi, diventava la prima donna a conquistare punti nel competitivo campionato di F4 tedesco. Il rientro alle competizioni 106 giorni dopo la frattura spinale le è valso il prestigioso Laureus Award per il miglior ritorno sportivo dell'anno, un riconoscimento paragonabile ai “premi Oscar” dello sport mondiale. Considerata oggi tra le più grandi promesse del motorsport femminile, Sophia è anche spesso stata al centro dell'attenzione per le sue critiche verso la W-Series, la serie interamente femminile che ha costantemente rifiutato.

Berlino, Sophia Floersch vince il Laureus Awards

PRIMO TEST IN BAHRAIN Al team Campos, lavorerà ancora a fianco del suo mentore Facundo Regalia, ex pilota di GP3 ed ora driver coach di successo nelle formule addestrative. Con una singola sessione di test prestagionali prevista per il 1-3 marzo in Bahrain, Sophia Floersch guiderà per la seconda volta una vettura Dallara della FIA F3, dopo il suo rientro a Macao dello scorso novembre. In forza al team HWA, Floersch fu costretta al ritiro per un problema alla trasmissione durante la main race. “Sono molto contenta di competere nella FIA F3 insieme al team Campos” - ha dichiarato Sophia. “Sarà la mia prima stagione nella vettura di Formula 3 con gomme Pirelli, DRS e motore Mecachrome. Senza giornate di test ho molto da imparare, ma non vedo l'ora di confrontarmi con i migliori piloti. Per me è importante migliorarmi ogni weekend, lavorare con il team e divertirmi. Sarà un'ottima stagione e l'esperienza di Adrian Campos e del suo team mi sarà sicuramente d'aiuto”.

Sophia Floersch ai Laureus Award

PARLA CAMPOS L'ex pilota di Formula 1 e ora titolare dell'omonimo team, Adrian Campos, ha commentato descrivendo “un privilegio poter contare sulla presenza di Sophia” nel suo team. “È tra i piloti più talentuosi e un vero esempio di perseveranza. Sophia continuerà a lottare e a fare progressi in uno dei campionati più difficili del panorama internazionale”. Il calendario della FIA F3 include tre date concomitanti con il programma della European Le Mans Series e al momento non è ancora chiaro a quali eventi verrà data la priorità.


TAGS: Sophia Floersch FIA F3 Campos Racing