Autore:
Marco Borgo
Pubblicato il 28/01/2020 ore 14:00

VETTURE ITALIANE Per la quarta edizione consecutiva della 24 ore di Daytona sono italiane le vetture che hanno arpionato la vittoria nella prova di apertura della stagione dell'IMSA Weathertech Sportscar Championship. In Florida il team di Wayne Taylor ha colto il terzo successo in quattro anni, il secondo consecutivo, tagliando il traguardo per primo con il prototipo costruito in Italia da Dallara e motorizzato Cadillac.

dallara, cadillac, daytona, imsa

RECORD Il successo nella gara in nord-America è andato all'equipaggio composto da Kamui Kobayashi, Renger Van Der Zande, Scott Dixon e Ryan Briscoe. In terza posizione la vettura del JDC-Miller affidata a Joao Barbosa, Sebastian Bourdais e Loic Duval che ha dovuto arrendersi ad una combattiva Mazda che ha arpionato la seconda posizione. La gara ha raggiunto un nuovo record sulla percorrenza. Dopo le difficoltà dello scorso anno che avevano portato allo stop della corsa a causa dell'abbondante pioggia prima della sospensione anticipata, quest'anno sono stati completati 833 giri dal leader.

PARLA L'INGEGNER DALLARAQuattro vittorie in quattro stagioni era davvero un risultato difficile da conquistare, soprattutto quest’anno dove la competizione era ancora più agguerrita che in passato. La vittoria di ieri ci ha riempito di orgoglio - commenta l’Ing. Giampaolo Dallara, presidente di Dallara Automobili - inoltre, riuscire a vincere con il record di percorrenza nell’anno in cui si ridefiniscono le regole future del campionato IMSA era ancora più importante. Dobbiamo essere fieri di questo risultato e per questo voglio ringraziare tutti i collaboratori dell’azienda per questo sforzo che ci ha dato un’enorme soddisfazione”.


TAGS: cadillac daytona dallara IMSA Giampaolo