Dakar 2021, ritorno al futuro: ecco la Dakar Classic
Dakar 2021

Nel 2021 la Dakar, ritorna... al futuro: debutta la Dakar Classic


Avatar di Salvo Sardina , il 09/07/20

1 anno fa - La seconda edizione saudita del celebre Rally Raid porta una bella novità

Nella seconda edizione in Arabia Saudita, il mitico Rally Raid strizza l'occhio al passato: in gara ci saranno anche le auto storiche

LA NOVITÀ Non ci saranno più – almeno finché la situazione geopolitica in alcuni Stati africani resterà instabile – i mitici percorsi che portavano la carovana dalla partenza glamour di Parigi all’arrivo a Dakar, la capitale del Senegal. Di quella maratona pazzesca è rimasto soltanto il nome, visto che il Rally Dakar è stato costretto a spostarsi prima in Sudamerica e poi, proprio dall’edizione 2020 (praticamente l’ultimo evento sportivo “normale” prima della pandemia da coronavirus), in Arabia Saudita. Dal 2021, però, parte del fascino degli anni passati tornerà a risplendere grazie alla… Dakar Classic!

Dakar, la Porsche 911 Rally Dakar, la Porsche 911 Rally

VEDI ANCHE



RITORNO AL FUTURO Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato del nuovo percorso che vedrà auto, moto, truck e quad partire da Gedda per un’edizione 2021 del Rally Raid che, al contrario di quanto sperato inizialmente dagli organizzatori, non potrà sconfinare in Egitto o Giordania per il timore di nuove restrizioni nei trasferimenti a causa del Covid. Al di là del percorso e di alcune misure volte a incrementare il livello di sicurezza, la grande novità sarà anche il ritorno delle auto che hanno scritto la storia della Parigi-Dakar: Peugeot 205, Porsche 956, Renault 20 e tante altre “vecchiette” che sono state protagoniste delle edizioni degli anni ’80 e ’90 della regina del rally, torneranno ufficialmente in gara popolando una speciale classifica vintage.

Dakar, la mitica Peugeot 205 Dakar, la mitica Peugeot 205

STESSO PERCORSO L’edizione 2021 della Dakar, prevista nel prossimo mese di gennaio, avrà dunque un’ulteriore categoria dal retrogusto nostalgico ma non per questo meno competitiva. Anzi, visto che non ci sarà nessun percorso ad hoc per le anziane partecipanti – si tratta di veicoli che devono aver gareggiato nei rally raid tra il 1980 e il 2000 – che invece saranno chiamate a gareggiare sullo stesso tracciato designato per la gara principale, la maratona del deserto tornerà a vivere i fasti di un tempo. Quando imprevisti e rotture meccaniche erano davvero dietro a ogni duna…


Pubblicato da Salvo Sardina, 09/07/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox