Pubblicato il 11/04/21

VITTORIA IN POSTICIPO Sfida tutta in casa Hyundai nel Rallye Sanremo 2021 che ha vissuto oggi la sua giornata principale. La vittoria finale è inizialmente andata ad Andrea Crugnola, il quale aveva in realtà chiuso al secondo posto la competizione, staccato di 4 secondi dal compagno di squadra Craig Breen. L'irlandese, però, si è presentato all'ultimo controllo orario in ritardo di un minuto, ricevendo 10'' di penalizzazione che hanno consegnato la vittoria all'italiano. In tarda serata, però, il successo è tornato nelle mani di Breen. La direzione gara ha infatti emanato un comunicato in cui si spiegava l'annullamento della punizione cronometrica: ''Il Direttore di Gara, avendo ricevuto in precedenza una telefonata dal Responsabile Relazioni con i Concorrenti in merito a un ingorgo in via Nino Bixio; avendo deciso di consentire il check-in anticipato per tutte le vetture in quel punto di controllo; dopo aver esaminato tutti i cartellini e aver scoperto che il tempo teorico era invece scritto sul cartellino tempi al posto di quello reale; DECIDE di annullare tutte le penalità per check-in anticipato e posticipato al TC 8A''.

LA SFIDA CON LE SKODA Le 7 prove speciali in programma oggi, disputate come ieri in condizioni meteo variabili in cui la pioggia ha giocato un ruolo importante, hanno visto inizialmente una sfida a quattro, con le due Skoda Fabia di Fabio Andolfi e Giandomenico Basso ad inserirsi tra le i20 R5. Il ligure, in particolare, ha preso il comando della classifica grazie alle PS del primo mattino, tanto che dopo la quarta prova era primo con 4 decimi su Crugnola e 1,1 secondi su Basso, mentre Breen era solo quarto a 3,5 secondi. Con il secondo passaggio in programma nel primo pomeriggio, però, i valori si sono ribaltati: le due Hyundai hanno cambiato passo, prendendo le prime due posizioni già al termine della PS6, mentre Basso veniva penalizzato da una foratura e Andolfi scivolava al terzo posto con un distacco che andava via via aumentando. La PS7 è servita a Breen per scavare un solco con Crugnola, nuovamente insidiato alle spalle da Andolfi: l'irlandese prima della conclusiva PS8 aveva 11,4 secondi di margine sull'altra Hyundai, seguita a soli 7 decmi dalla Skoda. Nella Cesio-Carpasio che ha chiuso le ostilità nel tardo pomeriggio, però, Crugnola è stato bravo a staccare di nuovo Andolfi. La classifica prima del ribaltone finale già citato vedeva Breen vincitore con 4,7 secondi sull'altra i20 e 12.8 sulla Fabia R5.

CIR, Rallye Sanremo 2021: Andrea Crugnola (Hyundai)

ALBERTINI AI PIEDI DEL PODIO Staccato dal trio di testa ha terminato Stefano Albertini, anche lui su Skoda Fabia R5, che ha concluso davanti allo sfortunato Basso, autore di un'eccellente prestazione. Sesto posto per la Volkswagen Polo R5 di Simone Campedelli. La top10 è completata dal francese Stephane Lefebvre, Rudy Michelini, Damiano De Tommaso e Tommaso Ciuffi.

NEUVILLE VINCE LA SFIDA WRC Il Sanremo presentava anche una gara nella gara, con la competizione tra vetture WRC Plus in preparazione al Rally Corsica, prossima tappa del Mondiale Rally. Thierry Neuville ha avuto la meglio su Ott Tanak per soli 3''9, mentre la terza i20 di Pierre Louis Loubet ha chiuso a 1'15'' dal belga.

CLASSIFICA FINALE 38° RALLYE SANREMO

1. Craig Breen (Hyundai) 58'30''.4

2. Andrea Crugnola (Hyundai) +4.7

3. Fabio Andolfi (Skoda) +12.8

4. Stefano Albertini (Skoda) + 22.9

5. Giandomenico Basso (Skoda) +37.2

6. Simone Campedelli (Volkswagen) +37.7

7. Stephane Lefebvre (Citroen) +1'22.5

8. Rudy Michelini (Skoda) +1'29.7

9. Damiano De Tommaso (Citroen) +1'30.6

10. Tommaso Ciuffi (Skoda) +1'34.9

 


TAGS: hyundai CIR Crugnola Rallye Sanremo