Autore:
Luca Cereda

SEMPRE LORO E sono undici. Paolo Andreucci e Anna Andreussi si aggiudicano all'ultima curva il Campionato Italiano Rally 2018. Per la coppia – nello sport e nella vita – che corre sulla Peugeot 208 T16 ufficiale si tratta dell'undicesimo titolo italiano in carriera. Roba da annoiarsi un po', se dietro il volante non ci fosse uno come Andreucci. Che di cedere lo scettro proprio non ne vuole sapere.

RIVALI IN GIORNATA NO Tutt'altro che scontato, questo CIR 2018. Arrivati all'ultimo atto con un finale aperto, Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) aveva buone chance di laurearsi campione ma in quest'ultimo Rally delle Due Valli ha dovuto fare i conti con diverse grane, tra cui una foratura che lo ha messo definitivamente fuorigioco. Si è ritirato addirittura nelle prima giornata di gara (venerdì) l'altro grande pretendente al titolo, Simone Campedelli (Ford Fiesta R5), alle prese sin da subito con problemi tecnici.

GARA A ROSSETTI Alla fine la gara è stata vinta da Luca Rossetti (Hyundai i20 NG R5) davanti ad Andrea Crugnola (Ford Fiesta), quest'ultimo piazzatosi sul terzo gradino del podio della classifica generale. Il gradino più alto è invece di Andreucci. Che, dal canto suo, ha gestito la situazione nelle ultime prove speciali, chiudendo terzo il Rally veronese. Un risultato più che sufficiente per centrare il bersaglio grosso. Ancora una volta.  


TAGS: paolo andreucci cir 2018 rally delle due valli