Autore:
Simone Dellisanti
RALLY DI SANREMO Tra poche ore prenderà il via il 65° Rally di Sanremo, una delle tappe più cariche di storia del Campionato Italiano Rally 2018. Il 13 aprile scatterà dalla linea di partenza anche Paolo Andreucci e la sua 208 T16, intenzionatissimo a ripetere la bella prestazione dello scorso anno ed a portare a casa la seconda vittoria nel secondo appuntamento della stagione. Il Ciocco ha rappresentato un bell’inizio di stagione per Peugeot Sport Italia ma ora a Sanremo sarà necessario respingere gli attacchi della concorrenza più agguerrita. Prenderà il via anche Marco Pollara con la seconda 208 T16 ufficiale, con l’intenzione di far vedere le sue capacità a bordo di una vettura di categoria R5.
 
ANDREUCCICome si dice, Sanremo è Sanremo e lo è anche in ambito motoristico perché rappresenta una delle tappe più affascinanti e ricche di storia: una gara quasi leggendaria per molti. Una gara leggermente più corta dello scorso anno, 152 km di prove speciali al posto di quasi 177 dello scorso anno, ma comunque con quasi 500 km totali considerando anche i trasferimenti. Quest’anno si corre da metà pomeriggio di venerdì fino a notte inoltrata e sabato è tutto spostato di circa tre ore rispetto alla scorsa edizione. Sono diverse le prove difficili Ci sono diverse prove difficili, indubbiamente la Mini Ronde si conferma una di queste anche perché disputata di notte e su quasi 30 km: ci sarà da stare ben attenti. Anche qui le gomme saranno fondamentali, un po’ per via dell’elevato grip che ha questo fondo ma anche perché il meteo sarà molto variabile. Ora come ora è prevista sia pioggia sia schiarite e sarà fondamentale azzeccare la giusta combinazione in ogni prova. Quest’anno abbiamo ancor più concorrenti davvero agguerriti e non sarà facile stare sempre davanti, ma siamo più determinati che mai.

TAGS: paolo andreucci Peugeot Sport Italia cir 2018 rally sanremo 2018