Autore:
Simone Dellisanti

WEEK END AMARO Il Rally di San Marino 2018, la quinta tappa del CIR (Campionato Italiano Rally 2018) è stata una gara dal sapore amaro per il team Peugeot Sport Italia. I campioni italiani in carica, Paolo Andreucci e Anna Andreussi, gli alfieri del team a bordo della Peugeot 208 T16, sono stati costretti al ritiro durante lo svolgimento della prova speciale numero 6, la prima della giornata odierna.

NONOSTANTE TUTTO La rottura di un braccio della sospensione verificatasi in un tratto di strada particolarmente duro non gli ha permesso di continuare la corsa nel 46° Rally di San Marino. A causa dei problemi sopraggiunti durante la gara anche ai diretti concorrenti del duo Peugeot, Scandola (Skoda Fabia R5) e Campedelli (Ford Fiesta Orange R5), Andreucci è riuscito a mantenere saldo il suo vantaggio in classifica e ha messo una seria ipoteca sul Tricolore già dopo questo week end di gara sanmarinese. A Paolo basterebbe finire sempre terzo nei restanti rally, mentre Scandola e Campedelli devono vincere le restanti gare se vogliono soffiare il titolo al Campione.

IL LEONCINO Dall’altro lato del team, il giovane equipaggio Junior formato da Damiano De Tommaso e Michele Ferrara ha cercato a lungo la vittoria di classe, anche con tempi di assoluto rilievo, ma non è andato oltre un terzo posto finale della classifica Junior. Questo nonostante una foratura abbia fatto temere il peggio per il pilota varesino nella prova speciale numero 8. Un veloce cambio di pneumatico e un grande colpo di reni gli ha permesso di tornare in corsa per chiudere la gara sul podio virtuale della sua classe.


TAGS: Peugeot Sport Italia cir 2018 peugeot sport 2018 rally san marino 2018