Autore:
Simone Dellisanti

ISOLA D'ELBA Con il Rally di San Marino, il CIR (il Campionato Italiano Rally) riprende il discorso lasciato in sospeso dopo il Rally Isola d'Elba. Sulle strade impolverate del Rally dell'Isola d'Elba la sfida si riaccende a partire dal 25 maggio con lo Shakedown di apertura, fino a sabato. Qui sotto troverete i risultati delle giornate in aggiornamento, tutti gli orari delle sessioni e le indicazioni su dove seguire il Rally dell'Isola d'Elba in TV, in diretta o in differita.

IL PROGRAMMA È un piatto davvero ricco quello proposto anche quest’anno dal San Marino Rally. La gara, giunta alla 46esima edizione, rappresenta l’appuntamento clou del rallysmo. Valida per il Campionato Italiano, il tricolore Terra e il tricolore Junior la corsa biancazzurra ancora una volta diventa un crocevia fondamentale nel proseguo della stagione. Prima sfida su sterrato della massima serie rallystica del Belpaese col rally all’ombra del Titano inizia una sorta di girone di ritorno nella corsa allo scudetto 2018. A San Marino il CIR arriva con una classifica abbastanza delineata con al comando il solito Paolo Andreucci che ha già raccolto tre vittorie su quattro e già scavato un solco abbastanza profondo tra lui e la concorrenza. Il 10 volte campione d’Italia con la 208 T16 ha 25 punti di vantaggio su Umberto Scandola (Fabia), 30 su Andrea Crugnola (Fiesta) e 35 su Simone Campedelli (Fiesta). È quindi una delle ultime occasioni per la concorrenza del garfagnino di recuperare punti e rallentare quella che per ora è stata una vera e propria marcia trionfale. Una lotta a quattro per la vittoria con diversi possibili inserimenti nella lotta al vertice. Sia da parte dei protagonisti del campionato italiano terra sia da outsider da tenere costantemente sotto osservazione. Da sottolineare che ad aiutare Andreucci grazie a Pirelli che lo ha cooptato direttamente dal campionato finlandese, dove corre con una Skoda, ci sarà però il giovane Eerik Pietarinen (classe 1993 e dunque in corsa anche per il Costruttori). Con Juhana Raitanen alle note quest'anno ha già vinto tre gare: Artic, OunevaGroup SM-Itäralli e SM O.K. Auto-Ralli. Un ragazzo che cammina forte, insomma. E poi, comunque vada, Andreucci sa che tornerà da San Marino ancora in testa al Tricolore.

GLI ORARI Lo spettacolo inizia con "Montecchio ", una prova speciale che in quest'edizione è stata scelta per aprire la gara con la frazione da trasmettere in televisione. Un antipasto in programma alle 15:02 di venerdì 29 giugno, cui nel pomeriggio seguiranno due passaggi sulle prove speciali di Sant'Agata Feltria e Monte Benedetto, prima dell'ormai tradizionale passerella in centro a Riccione, che questa volta chiuderà la prima parte di gara con un riordino dalle 22:15 alle 22:45 (Piazzale Roma, Viale Ceccarini, Piazzale Ceccarini). Il giorno dopo si riparte dal Multieventi di San Marino, per andare a intraversare per due volte a Sestino (la prova speciale più lunga della gara con i suoi 19,13 km) e a Lunano-Piandimeleto. A chiudere i due giri di prove, sarà però la assai spettacolare (e a volte decisiva) prova in asfalto da affrontare con le gomme da terra, che sale verso la rocca. Prima dell'arrivo finale a Borgo Maggiore, previsto per le 19:30 di sabato 30 giugno.

CLASSIFICA FINALE Leggi qui il resoconto della gara

Pos Equipaggio Vettura Tempo/Gap
1 Ceccoli/Capolongo Skoda Fabia R5 1h'30”03"9
2 Campedelli/Canton Ford Fiesta R5 +12"0
3 Marchioro/Marchetti Skoda Fabia R5 +42"9
4 Pietarinen/Raitanen Peugeot 208 T16 +1'28"3
5 Trentin/De Marco Skoda Fabia R5 +1'41"3
6 Panzani/Pinelli Skoda Fabia R5 +2'54"8
7 Della Casa/Pozzi Skoda Fabia R5 +5'03"1
8 Scandola/D'Amore Skoda Fabia R5 +5'26"5
9 Pierangioli/Guzzi Mitsubishi Lancer Evo IX +6'18"1
10 Versace/Caldart Skoda Fabia R5 +7'16"4

TAGS: cir 2018 rally san marino 2018 cir 2018 rally san marino