Autore:
Simone Dellisanti

SUGLI SCUDI L'ultima chiamata della stagione per Paolo Andreucci. Dopo aver primeggiato nella classifica piloti per tutta la stagione, solo nell'ultimo appuntamento dell'Adriatico, il pilota di Peugeot Sport Italia ha lascato il gradino più alto, dopo due ritiri importanti, a Scandola sulla Skoda. Ora il Rally Due Valli è l'occasione giusta per riconquistare la classifica e conquistare, nel contempo, l'11esimo titolo iridato della sua carriera.  Un appuntamento non facile ma che ha il sapore della sfida finale contro una concorrenza assai agguerrita, che non vuole mollare.

GIA' CAMPIONE A difendere i colori di Peugeot, scenderà in pista anche il campioncino Damiano De Tommaso che, con la sua 208 R2B, ha già vinto il titolo di Campione Italiano Rally Junior 2018 con una gara d’anticipo. Ma non è finita qui, a Verona, il team Peugeot Sport Italia si presenterà con tre equipaggi, perché tornerà a correre anche il siciliano Marco Pollara con la seconda 208 T16, dopo la pausa dell’Adriatico.

MASTER Paolo Andreucci: “Ci attende un week end di gara davvero intenso e con una grande responsabilità sulle spalle. Devo necessariamente puntare in alto per conquistare il primo posto nel campionato assoluto, perché la posizione di classifica non mi garantisce alcuna tranquillità. So che posso continuare a contare sul supporto di tutta la squadra, un team che sta lavorando alacremente in queste ore per considerare ogni singolo aspetto che può essere determinante per la vittoria a Verona. Il supporto degli sponsor tecnici, penso a Pirelli e Total in primis, non è mai mancato e so che avrò anche in questa occasione il migliore setup possibile a disposizione. La gara non sarà facile, lo so già, anche se il tempo dovrebbe essere tendenzialmente stabile e bello, quindi con una variabile in meno da considerare. Non sarà facile stare davanti perché la concorrenza non starà di certo a guardare, deve giocarsi il tutto per tutto in una gara che si preannuncia davvero impegnativa. Noi, come sempre, siamo determinati a fare un ottimo lavoro e l’aspettativa è alta. Voglio il titolo!”


TAGS: Campionato italiano Rally cir 2018