Cir 2017 - Rallye Sanremo

Al "Sanremo" Andreucci è al comando dopo le prime quattro prove speciali


Avatar di Andrea Minerva , il 31/03/17

4 anni fa - Al 2° e al 3° posto Campedelli e Paddon. Scandola attardato da una foratura

Nella notte le ultime due prove speciali per arrivare al termine di gara1

Benvenuto nello Speciale RALLY SANREMO 2017, composto da 5 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario RALLY SANREMO 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

I LEONI Tre su quattro Paolo Andreucci, Anna Andreussi e la Peugeot 208 T16 R5 di Peugeot sport Italia sono partiti “a tutta” in questo 64° rallye di Sanremo e dopo le prime quattro prove speciali sulle sei totali di gara 1, si trovano al comando della classifica generale con un vantaggio di 10 secondi e 9 decimi nei confronti di Campedelli con la Ford Fiesta R5 del team Orange1 e 16 secondi e tre decimi sul neozelandese Hayden Paddon con la Hyundai i20 R5.

SKODA ATTARDATA “Ucci” e “Ussi” hanno vinto tre prove su quattro, mancando il successo parziale solo nella seconda prova, la “San Romolo”, vinta da Umberto Scandola e Guido D’Amore con la Skoda Fabia R5 di Skoda Motorsport Italia. In questa “speciale” il pilota veronese ha pure sfiorato il record assoluto che già gli apparteneva, mancandolo per un solo decimo. Peccato che lo stesso Scandola sia incappato in una foratura nella prova seguente, perdendo il contatto ravvicinato con le prime due posizioni. Oggettivamente, fino a questo inconveniente, il pilota della Skoda era stato l’unico in grado di contendere la prima posizione ad Andreucci. I due se le stavano “suonando” di brutto, con distacchi di pochi decimi.Scandola attualmente è quinto assoluto a 22 secondi e un decimo dalla vetta.Al quarto posto troviamo Alessandro Perico e Mauro Turati, autori di un’ottima prova con la Skoda Fabia R5.La top 10 è per ora completata, nell’ordine, da Chentre, Rovampera, Andolfi, Chewon e Gilardoni.

VEDI ANCHE

OUT In una gara tosta come il rallye di Sanremo, con asfalto viscido e “tagli” insidiosi, forature ed uscite di strada sono all’ordine del giorno. A farne le spese, oltre al già citato Scandola, è stato anche Andrea Nucita, uscito di strada con la Skoda Fabia R5, nessuna conseguenza per l’equipaggio ma inevitabile il ritiro in gara 1.Tra i ritirati segnaliamo anche Rusce e Farnocchia, mentre un contatto con un muretto ha causato un forte ritardo per Ferrarotti e Caputo, fino a quel momento in bagarre per le prime dieci posizioni.

MA LA NOTTE...  E non finisce mica qui. Alla conclusione della prima giornata di gara del rallye di Sanremo mancano ancora due prove speciali, entrambe in notturna: la “Mini ronde” alle 22.50 e la “Bignone” alle 23.36. Nel frattempo gli equipaggi sono impegnati nel raggruppamento e nel seguente parco assistenza. Attenzione!! La Mini ronde è lunga 33km e 600 metri e potrebbe riservare grandi sorprese. Niente è ancora scritto.


Pubblicato da Andrea Minerva, 31/03/2017
Gallery
rally sanremo 2017
Logo MotorBox